Aborto farmacologico in day hospital: a breve anche in Lombardia

Associazione Coscioni: "Ora chiediamo piena applicazione della legge sull'aborto"

Corsia d'ospedale

Anche in Lombardia sarà possibile interrompere una gravidanza con aborto farmacologico in modalità day hospital, come avveniva già in Emilia Romagna, Toscana e Lazio. Le pazienti, quindi, a partire dal 2019 non verranno più ricoverate per tre giorni dopo aver assunto la pillola Ru486. Ad annunciarlo l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallero in commissione di Sanità. 

"Tutto lascia dunque presagire che presto la Lombardia potrà diventare un modello da seguire per tutte le altre regioni – dichiarano l’avvocato Filomena Gallo e la dottoressa Mirella Parachini, rispettivamente segretario e vice segretario dell'Associazione Luca Coscioni - Ma è possibile fare ancora meglio, per questo abbiamo lanciato proprio qualche settimana fa la campagna 'Aborto al Sicuro', una proposta di legge regionale di iniziativa popolare proprio sull'applicazione della Legge sull'interruzione di gravidanza in Lombardia".

Obiettivo del disegno è quello di introdurre soluzioni che facilitino l'applicazione della legge 194 del 1978. Tra le proposte la costituzione di un centro di informazione e coordinamento; un adeguato monitoraggio dell’obiezione di coscienza; la centralità dei consultori familiari nel favorire l’accesso ai servizi; un’adeguata presa in carico dei casi urgenti e continuità terapeutica per le donne; informazione e accesso gratuito alla contraccezione in fase post-abortiva; la formazione del personale sanitario. Nel frattempo, è in corso una raccolta firma per chiedere che l'aborto farmacologico in regime ambulatoriale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Mi meraviglio della struttura pubblica... Lo Stato dovrebbe difendere la vita in ogni sua forma!...

  • ... e pensare che tanta gente aspira alla maternità e non riesce!... non basterà una vita per riscattarsi da questo orribile peccato!

  • Assassinio a piede libero, dunque!... e la chiamano civiltà

    • Assassinio a piede libero, dunque!... e la chiamano civiltà

      Il peggiore dei crimini che un essere umano possa compiere! Invito a leggere le relazioni scientifiche della professoressa Assuntina Morresi circa i rischi per la salute di tale aberrante pratica!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Armati e pronti a sparare, tentano di investire un carabiniere: smantellata banda di ladri

  • Incidenti stradali

    Contromano sullo svincolo della Valassina, si schianta contro un'ambulanza: attimi di paura

  • Meteo

    A Monza arriva la neve: ecco le previsioni

  • WeekEnd

    Cosa fare a Monza nel weekend: tutti gli eventi da venerdì 14 a domenica 16 dicembre

I più letti della settimana

  • Concorso Esselunga di Natale: in palio mille iPhone. Come partecipare e come funziona

  • Brianzolo spruzza spray al peperoncino in discoteca e scatena il panico

  • Incidente sull'A8, camion si schianta, sfonda guard rail e finisce nella carreggiata opposta

  • Esausto dalle richieste di soldi per la droga, uccide il figlio: "Venite, l'ho ammazzato"

  • Maxi incidente sull'A4 tra 4 camion e 2 auto: 15km di coda e autostrada chiusa

  • Muggiò, uccide il figlio col pestacarne: poco prima aveva fatto un incidente con la sua auto

Torna su
MonzaToday è in caricamento