Strade deserte e code per la spesa, anche il sindaco insieme agli agenti per i controlli in città

Il sopralluogo visto impegnato il primo cittadino Dario Allevi insieme all'assessore alla Sicurezza Federico Arena e al comandante della polizia locale Pietro Curcio

Il sopralluogo in città (Foto da Facebook)

Strade vuote, piazze deserte e serrande abbassate. Monza ai tempi del coronavirus si presenta così: in stand-by. Chiusa, per sconfiggere il virus in attesa di ripartire. 

In città, mercoledì mattina, al fianco degli agenti della polizia locale impegnati quotidianamente nel controllo del territorio per il rispetto delle misure di contenimento disposte dal governo per arginare il contagio, sono scesi in strada anche il sindaco Dario Allevi e l'assessore alla Sicurezza Federico Arena. Il primo cittadino, insieme al comandante della polizia locale Pietro Curcio e alle donne e agli uomini del comando di via Marsala, ha effettuato un giro di controllo nei quartieri e in stazione. Poi una tappa anche in uno dei più affollati supermercati della città dove Allevi insieme agli agenti ha attraversato anche le corsie dove i monzesi erano intenti a fare la spesa. 

"Code ordinate al supermercato di San Fruttuoso e all'ufficio postale di corso Milano, nessun assembramento rilevato in diversi quartieri che abbiamo toccato. Mi rendo conto che l'isolamento costa fatica ma resta una strumento indispensabile per la lotta al virus: per questo vi chiedo di fare la sceltagiusta continuando a restareacasa e rinviando ancora per qualche tempo le passeggiate con i vostri figli (ad eccezione delle situazioni più critiche, fragili e particolari)" ha fatto sapere il sindaco sui social. Durante il sopralluogo Allevi ha fatto visita anche alla sede della Croce Rossa di Monza dove da poco è entrata a far parte del parco mezzi anche una nuova ambulanza attrezzata per pazienti Covid-19 donata da una azienda brianzola e acquistata grazie anche alla solidarietà dei lavoratori che hanno donato ore lavoratorive per la causa. 

L'invito è sempre lo stesso: restare a casa ed essere responsabili. "È importante per tutti noi, proprio ora che i numeri sono incoraggianti con soli 8 casi di “positivi” in più rispetto a ieri registrati a Monza" ha concluso il sindaco.

Il contagio a Monza e in Brianza: i numeri

I casi di contagio in Regione Lombardia sono 44.773 con un incremento di 1.565 rispetto al dato di martedì. A Monza sono dieci i casi in più di persone contagiate, 81 in più invece le persone positive al tampone sul territorio della Brianza nelle ultime ventiquattrore per un totale di 2.543 contagi. Nella città di Teodolinda il totale delle persone positive al Covid-19 è salito a 468.


 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Cinisello Balsamo, bimba di 4 anni investita da auto: soccorsa e portata al San Gerardo

  • Visite e tamponi post covid gratis in Lombardia: a Monza un solo nuovo caso

  • Auto rubate smontate in pausa pranzo e rivendute in un demolitore di Monza: 10 arresti

  • Incidente in tangenziale Nord, auto perde controllo e si schianta: tre ragazzi feriti

  • Dal 13 al 18 luglio, consulenze e visite gratuite per le donne negli ospedali dell’ASST di Vimercate

  • La cocaina in macelleria a Monza e il giro d'affari da 20mila euro a settimana: 12 arresti

Torna su
MonzaToday è in caricamento