Bollettino coronavirus Monza mercoledì 20 maggio: altri 50 casi a Monza

In tutta la Regione la curva sta scendendo in modo marcato. Ecco la situazione

Immagine repertorio Areu

Ancora una giornata di trincea nella lotta al Covid-19 coronavirus, mercoledì 20 maggio. Nel report giornaliero della Regione, i dati sono positivi: la curva scende con decisione. I nuovi casi positivi sono 294 (in diminuzione il totale del positivi -620). In terapia intensiva ci sono 13 persone in meno e -145 sono le persone ospedalizzate meno gravi. Rimangono, purtroppo, ancora 65 decessi in Lombardia. Tra Monza e la Brianza ci sono stati 50 contagi in più.

Il 'Piano Marshall' lombardo per l'economia

Nel frattempo, si cerca di non perdere troppo dal punto di vista economico. "Il 'Piano Marshall' da 3 miliardi che assegna 350 milioni ai Comuni e 51 milioni alle Province sta dimostrandosi una scelta vincente: arrivano i primi riscontri, i sindaci - che conoscono bene i loro territori - sono molto soddisfatti perché possono avviare opere pubbliche necessarie, interventi per mettere in sicurezza aree su cui si sono verificati dissesti di tipo idrogeologico, impianti di illuminazione pubblica e scuole".  Lo ha detto l'assessore regionale Massimo Sertori, titolare della delega a Enti Locali, Montagna e Piccoli Comuni nella diretta Facebook trasmessa sulla pagina Facebook di LombardiaNotizie online qualche ora fa.

"Sono opere necessarie - ha spiegato Sertori - che si inseriscono in un percorso virtuoso che avrà anche positive ricadute occupazionali: i cantieri devono iniziare entro il 31 ottobre e questo significa che avremo oltre 1500 cantieri aperti".  "Anche le Province - ha detto ancora Sertori - hanno un ruolo fondamentale, perché si occupano delle strade e degli edifici scolastici degli istituti superiori. Le risorse assegnate dalla Regione aiutano i territori a riprendersi". L'assessore regionale con delega alla Montagna ha anche commentato la recente delibera della Giunta che assegna 2,8 mln per la riqualificazione impianti piste da sci.  "Un aiuto effettivo agli impianti di risalita - ha sottolineato - che nell'ultima ordinanza, valida fino al 31 maggio, rimangono chiusi. E' nostra intenzione verificare la possibilità di una loro riapertura in giugno, pensando soprattutto alla stagione turistica estiva".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto ai rifugi, che in questi giorni hanno registrato alcune criticità a seguito di quanto dispone l'ordinanza regionale per il rispetto delle norme di sicurezza finalizzate alla prevenzione della diffusione del virus, l'assessore Sertori ha assicurato che "Regione Lombardia sta lavorando alla definizione di un protocollo condiviso con i gestori delle strutture".  "Ci rendiamo conto - ha chiosato - che questo genere di comportamenti sono difficili da inserire in un'ordinanza. Ecco perché vogliamo, come sempre, trovare le soluzioni migliori per consentire una fruizione sicura di queste strutture attraverso uno strumento agile come il Protocollo". (LNews)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ponti tibetani della Lombardia dove portare i bambini

  • Verano Brianza, Sofia uccisa a 25 anni da ubriaco mentre attraversa la strada

  • Cesano Maderno, uomo investito mentre attraversa la strada: è gravissimo

  • Giovani ragazze costrette a prostituirsi in un club privato a Varedo: sette arresti

  • Incidente stradale a Verano Brianza, travolge e uccide ragazza di 25 anni

  • Coronavirus, spostamenti e vacanze: cosa si può fare (e cosa no) dal 3 giugno

Torna su
MonzaToday è in caricamento