Desio, comincia a prendere forma il "Parco giochi" dedicato anche ai bimbi disabili

L'area sarà aperta sia ai bambini normodotati che ai disabili

I lavori

Procedono i lavori per la costruzione del parco inclusivo in viale Rimembranze a Desio, nell’area verde di fronte al Cimitero, dove sta nascendo un parco giochi per tutti i bambini, diversamente abili e normodotati, che potranno giocare insieme senza alcuna barriera architettonica.

Tra lunedì e martedì è stata posata la base di antitrauma e la pavimentazione in cemento. Completata la posa dei cordoli di tutte le pavimentazioni, della rampa e delle colline, realizzata la scala in calcestruzzo di accesso allo scivolo, posato il parapetto lungo la rampa dello scivolo, completati rivestimento interno e drenaggi del percorso dei sensi in muratura.

«L’idea sta cominciando a prendere forma», commenta l’assessore ai Lavori pubblici Emanuela Rocco. «Si intravede quello che sarà, tra poche settimane, il parco inclusivo: un parco giochi bello, divertente, sicuro e, soprattutto, aperto a tutti».

L’area

Il parco inclusivo occuperà un’area di circa 900 mq all’interno di un parco più ampio, il parco in via delle Rimembranze, di circa 15mila metri quadri alle spalle del Cimitero monumentale, non lontano dal centro. Ci saranno le attività da fare in compagnia senza che sia richiesta attività motoria come il gioco dell’oca, tris e filetto, o i disegni sul muro/lavagna, e ci sarà un percorso dedicato a tricicli, piccole biciclette e carrozzine con stop, parcheggi e cartelli stradali. I giochi «classici» sono ripensati per coinvolgere tutti, come la pista delle biglie rialzata o la staccionata di legno con i buchi per giocare a nascondino o con la palla e lo scivolo accessibile attraverso una dolce rampa. Poi ci sono le aree tematiche come l’«area delle favole», l’«aiuola dei cinque sensi» l’«area teatro». E, quando si cade, lo si fa sul morbido perché il pavimento è antitrauma. Poi cemento e legno per consentire a chi ha difficoltà motorie di poter circolare senza problemi sull’intera superficie. ll parco inclusivo è videosorvegliato per evitare atti vandalici. 

Tempi e costi 

Il cantiere si concluderà entro la fine dell’estate e il parco inclusivo sarà consegnato a genitori e bambini a settembre. Un progetto su cui l’Amministrazione Corti ha stanziato poco più di 200 mila euro suddivisi in due lotti.
 

Potrebbe interessarti

  • Dove dormire in una casa sull’albero, a meno di due ore da Monza

  • La scopa elettrica senza fili conviene per davvero?

  • Il colore di capelli più cool dell’estate? È l’Icy White

  • Fuga da Monza: in mountain-bike da Paderno al traghetto di Leonardo

I più letti della settimana

  • Grosso incendio alla stazione di Monza: fumo in tutta la zona

  • Incidente mortale a Seveso: muore ragazzo di 18 anni

  • Chiude i cani al buio nel box e parte per le ferie: liberati da Enpa e polizia locale

  • Pauroso incidente in tangenziale Est: donna infilzata, gravissima

  • Incidenti, violento schianto auto-moto: gravi un 17enne e una 13enne

  • Ubriaco fradicio mentre lavora, provoca 3 incidenti e poi scappa

Torna su
MonzaToday è in caricamento