Berlusconi-Lario, raggiunto accordo finale sul divorzio

L'intesa raggiunta tra il Cavaliere e l'ex moglie è stato ratificato dal Tribunale di Monza

Silvio Berlusconi ha rinunciato a chiedere i 46 milioni di euro che l'ex moglie avrebbe dovuto restituire sulla base di quanto disposto dalla Cassazione mentre l'ex consorte, Veronica Lario, ha fatto un passo indietro sui 18 milioni di euro richiesti. Questo in sintesi l'accordo ratificato dal Tribunale di Monza che mette la parola fine sulla battaglia legale legata agli aspetti economici del divorzio Lario-Berlusconi.

Il leader di Forza Italia, assistito dagli avvocati Valeria De Vellis e Pier Filippo Giuggioli, ha rinunciato a chiedere i circa 46 milioni che l'ex moglie gli doveva sulla base in seguito alla sentenza della Cassazione sulla revoca dell'assegno di divorzio. I due hanno rinunciato reciprocamente ai crediti pendenti e l'intesa raggiunta dalle parti è stata ratificata dal Tribunale risolvendo anche la questione dei pignoramenti reciproci disposti nell'ambito del contenzioso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Pitbull azzanna padrone ai genitali, 40enne uccide il suo cane per salvarsi

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, contagi anche nel Milanese. Chiuse le università lombarde

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Nova Milanese, azzannato alle parti intime dal suo cane: 40enne in ospedale

Torna su
MonzaToday è in caricamento