L'esercito è arrivato nelle stazioni dello spaccio del Parco delle Groane

I militari sono entrati in azione nella giornata di lunedì 19 novembre

Immagine repertorio

"Esprimo soddisfazione per la decisione del Governo di inviare contingenti di militari a presidio delle stazioni ferroviarie". Così l'assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato commenta la notizia riguardante la presenza di 15 uomini dell'Esercito che si divideranno tra Monza e la stazione ferroviaria di Ceriano Laghetto-Groane, spesso al centro delle cronache soprattutto per costanti episodi di spaccio di stupefacenti. 

"Da tre anni - prosegue De Corato - chiedo che questo provvedimento venga garantito nel maggior numero di stazioni possibili. Ora qualcosa finalmente si muove. Ma c'è di più, ritengo infatti che i militari dovrebbero essere utilizzati anche a bordo dei treni, partendo dalle tratte più pericolose, ovvero la Lecco-Molteno-Milano, la Saronno-Albairate, la Milano-Lecco, la Milano-Mortara e la Milano-Bergamo". 

"La Giunta regionale - conclude De Corato - ha appena approvato una delibera che permette anche ai capotreno, ed eventualmente anche agli agenti di vigilanza privata, di ottenere la qualifica di Polizia Amministrativa, con relativa fascia distintiva. Valuteremo con Trenord questa possibilità oltre a quella di fornire ai capitreno strumenti efficaci per l'autodifesa a bordo dei treni: dopo le body cam, penso sarebbe utile dotarli anche di taser". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'alba alle porte di Monza, uomo precipita nel vuoto dall'ottavo piano e muore

  • Sbaglia una manovra, si ribalta con l'aereo mentre atterra in ditta: 81enne illeso

  • Le 5 migliori osterie in provincia di Monza e Brianza

  • Paura al mercato di Macherio, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Auto si ribalta in Valassina, soccorsi tre ragazzi: l'incidente nella notte a Carate Brianza

  • Sgomma con l'Audi presa a noleggio in piazza e investe un uomo: incidente a Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento