A Cesano Maderno arriva la mensa scolastica "Self service": ecco come funziona

Il servizio è entrato in funzione alla Martin Luther King, presto si allargherà agli altri istituti

Immagine repertorio

Arriva la mensa self service alla scuola Martin Luther King di piazza Duca d'Aosta a Cesano Maderno. La "rivoluzione" è stata inaugurata nella giornata di giovedì 7 febbraio, alla presenza dell'amministrazione comunale e dei tecnici di Sodexo, azienda a cui fa capo il servizio mensa delle scuole. 

L'obiettivo è quello di espandere il self service in tutte le mense del comune: "Con questa nuova struttura — ha dichiarato l'assessore all'istruzione Pietro Nicolaci — intendiamo fare un ulteriore passo in avanti verso un miglioramento e un potenziamento del servizio mensa, nell'ottica di arrivare a dotare tutti i plessi del territorio di linee di self-service. Un obiettivo che consentirà al servizio di essere più adeguato alle esigenze degli alunni, mantenendolo sempre efficiente nel rispetto delle indicazioni fornite dal Tecnologo Alimentare. Dopo quello della scuola King, il prossimo self-service ad entrare in funzione, a breve,  sarà quello della primaria Gianni Rodari al Molinello".

Questo è un altro tassello che si aggiunge all'insieme delle iniziative dell'anno precedente, tutte orientate al miglioramento del servizio mensa. Tali iniziative sono state concordate con tutte le componenti del servizio, in particolare con la Commissione Mensa. "Il primo importante elemento attuato è stato la modifica del menù, che è stato orientato verso una maggior appetibilità e verso il gusto dei ragazzi, pur nel rispetto delle normative regionali", spiegano dal comune.

Avanzare meno cibo: il progetto del comune

Di pari passo con l'installazione delle nuove strutture, prosegue il progetto di educazione alimentare varato in collaborazione tra uffici comunali e corpo docente, per la maturazione di una vera e propria 'cultura alimentare' nelle scuole che sia in grado di favorire un maggior benessere fisico anche nei piccoli attraverso un'alimentazione sana ed equilibrata. Ad essere coinvolte sono tutti i plessi dell'Istituto Comprensivo I° e II°, comprese materne Montessori e Calastri.

Il progetto "spreco di meno" ha lo scopo di ridurre gli avanzi di cibo nei piatti al termine dei pasti: un risultato di forte valenza etica ed educativa. Ad essere coinvolti, ad oggi, sono le classi terze della scuola primaria dell'Istituto Comprensivo II° e le classi 4 del plesso Mauri dell'Istituto Comprensivo I°.

Potrebbe interessarti

  • La scopa elettrica senza fili conviene per davvero?

  • Il colore di capelli più cool dell’estate? È l’Icy White

  • Casa piccola? Gli errori da non fare quando la si arreda

  • Fuga da Monza: in mountain-bike da Paderno al traghetto di Leonardo

I più letti della settimana

  • Grosso incendio alla stazione di Monza: fumo in tutta la zona

  • Malore mentre fa il bagno nell'Adda, 42enne muore dopo essere stato soccorso in acqua

  • Evade ma l'auto va in panne sotto il temporale, soccorso dai carabinieri e arrestato

  • Incidente in tangenziale Est a Carugate, auto finiscono fuori strada e una si ribalta: due feriti

  • Perde il controllo della moto in Valassina e cade sulla rampa a Monza: soccorso 73enne

  • Incidente mortale a Seveso: muore ragazzo di 18 anni

Torna su
MonzaToday è in caricamento