"Venduto" alla Regione Lombardia un terzo della Villa Reale di Monza: arrivano 55 milioni

Si tratta di un accordo di programma che porta 55 milioni di euro alla reggia

La Villa Reale di Monza

Regione Lombardia, già comproprietaria della Villa Reale, grazie alla cessione gratuita di quote indivisibili dei Comuni di Milano e Monza, diventa proprietaria anche di un terzo del Parco di Monza. Lo prevede l'atto notarile sottoscritto nella serata di mercoledì 19 dicembre in attuazione degli impegni previsti dall'Accordo di Programma per la valorizzazione del complesso monumentale Villa Reale e Parco di Monza, firmato il 15 dicembre 2017, dalla Regione con i Comuni di Milano e Monza e con l'adesione del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e del Parco della Valle del Lambro. 

Con questo atto si completa il riordino degli assetti proprietari così da arrivare alla costituzione di una proprietà unica indivisa della porzione di Parco di oltre 7 milioni di mq, compresa tra Viale Cavriga e il muro di cinta nord, che include anche l'Autodromo. Questo passaggio, inoltre, è funzionale alla valorizzazione dell'intero complesso monumentale previsto dall'ADP con il finanziamento regionale di 55 milioni di euro, di cui circa 23 già destinati alla realizzazione degli interventi per migliorare la fruibilità del complesso, garantirne la sicurezza e la tutela dei beni ed assicurare l'avvio dei progetti di recupero e valorizzazione del Parco che saranno definiti dal Masterplan. 

"Siamo molto soddisfatti di questo atto - ha detto il vice presidente della Regione Lombardia Fabrizio Sala per il quale ringrazio il presidente Attilio Fontana - perchè è un altro passo per la valorizzazione di un'intera area che comprende la Villa Reale e il Parco di Monza con interventi mirati a migliorare la fruizione del pubblico. Il finanziamento di 55 milioni di euro da parte di Regione Lombardia è il chiaro esempio di come intendiamo puntare su un'area attrattiva che comprende anche il prestigioso Autodromo" . 

"Con queste risorse a disposizione - ha aggiunto il sindaco di Monza e presidente del Consorzio Villa Reale, Dario Allevi - Monza può finalmente puntare ancora più in alto. Il masterplan a cui stiamo lavorando è un vero e proprio piano strategico per valorizzare il Parco, l'Autodromo e la Villa nelle loro peculiarità storiche, artistiche e naturalistiche. Puntiamo molto sulla qualità progettuale e sulla capacità di fare di questo luogo già magico un attrattore di bellezza universale, anche considerando che il prolungamento di M5 prevede una fermata proprio in prossimità della Reggia". 

"Un'operazione virtuosa - ha concluso l'assessore al Bilancio e Demanio del Comune di Milano, Roberto Tasca - condotta tra Comuni e Regione Lombardia che consente la riqualificazione di un luogo di importanza storica e testimonia che quando esiste la volontà di collaborazione tra le istituzioni si possono conseguire risultati di successo per tutti. Speriamo che lo stesso tipo di collaborazione possa essere replicata in altri ambiti". 

Potrebbe interessarti

  • Le 5 migliori gelaterie di Monza e Brianza

  • Idee per il weekend: 5 mete a meno di 150 km da Monza

  • Via dalla città: i 5 migliori luoghi per un pic-nic in Lombardia

  • Falangio, la pianta capace di purificare l'aria

I più letti della settimana

  • C'è una bomba da disinnescare, chiusi alcuni tratti dell'autostrada A4 domenica 16 giugno

  • Carate Brianza, uomo trovato senza vita in casa: morto 69enne

  • Fan e sostenitori fuori dalla casa pignorata di Morgan a Monza: sfratto rinviato

  • Intelligenza artificiale per assumere: ecco come cambiano i colloqui in Esselunga

  • Sequestra una donna, la picchia per tutta la notte e la violenta nella sua roulotte: arrestato

  • Sale sul tetto della pizzeria e minaccia di gettarsi nel vuoto per protestare contro la chiusura

Torna su
MonzaToday è in caricamento