mercoledì, 17 settembre 14℃

Comunicato stampa

Idra patrimonio: l’assemblea dei soci rinnova i vertici societari

Comunicato -  
Fondazione Idra
Inserito da Fondazione Idra 30 gennaio 2012

Il nuovo Cda all'insegna del rigore, della sobrietà e della sempre maggior vicinanza al territorio

Vimercate, 30 gennaio 2012 - Rigore, contenimento dei costi ed equilibrio delle strategie del territorio coinvolto (37 comuni del bacino Idra distribuiti sulle 2 Province di Monza e Brianza e Milano). Queste le parole d'ordine dei soci (37 sindaci e i rappresentanti delle 2 province) emerse nel corso dell'Assemblea che si è svolta lo scorso lunedì 23 gennaio presso Villa Gussi a Vimercate, sede di Idra Patrimonio.

Punto più importante all'ordine del giorno, il rinnovo del Consiglio di Amministrazione, concluso con la nomina dei nuovi membri: Enos Borrini, presidente (ex direttore Ato Provincia di Milano, esperto in materia idrica); Federica Centenaro, vicepresidente (esperta di questioni giuridiche); Giorgio Greci, consigliere (esperto in questioni territoriali).

Tre componenti, scelti sulla base della lunga competenza acquisita in ambito idrico e territoriale, che sono il segnale di un'importante novità: la riduzione da 5 a 3 delle cariche e del tetto degli emolumenti (da oltre 96mila euro nel 2007 a 50mila oggi). Una scelta di contenimento dei costi per il funzionamento degli organi elettivi, che vuole dare attuazione concreta alle strategie condivise dai soci di un maggior rigore gestionale, finalizzato ad allineare le scelte strategiche di Idra Patrimonio all'impegno nazionale di sobrietà e competenza richiesto dal Paese in questi tempi di difficoltà economica. Linee già impostate dal Cda uscente, presieduto dal presidente Gianrino Gariboldi, che i nuovi raprresentanti hanno ampiamente ringraziato per il lavoro svolto.

"Il nostro Paese si trova in una situazione economica difficile. Il mondo del sistema idrico sta attraversando un periodo di transizione e di ridefinizione dei ruoli e delle funzioni delle società dell'acqua, anche in un ottica di contenimento dei costi e riduzione degli sprechi - dice Enos Borrini, presidente di Idra Patrimonio. Per tutto questo è importante che il nuovo corso di Idra Patrimonio sia segnato da azioni concrete di contenimento dei costi e, pur nell'incertezza del quadro normativo, di salvaguardia degli investimenti e degli interessi patrimoniali dei Comuni aderenti, attraverso azioni di sintesi in grado di uniformare le esigenze di entrambe le Province".

Per saperne di più:

IDRA PATRIMONIO Spa è una società a capitale interamente pubblico che si occupa della gestione delle reti di distribuzione delle acque e degli impianti di depurazione nella Provincia di Monza e Brianza (17 Comuni) e di Milano (24 Comuni), con il maggior numero di quote in Brianzacque.

Dal 2008 si occupa anche della gestione delle strade di alcuni Comuni soci. Il nuovo Cda, in continuità con il Cda uscente, promuoverà anche il riposizionamento della società ampliando i servizi offerti, sempre con un'attenzione a consigliare al meglio i Comuni, nelle loro diverse esigenze e verso un'omogeneità che tenga conto dell'esperienza pluriennale acquisita.

 

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Vimercate