Come eliminare il polline dalla propria casa

Sei allergico al polline? Ecco qualche utile consiglio per eliminarlo dal tuo appartamento tenendo lontani prurito al naso e starnuti

La bella stagione è arrivata, e gli amanti del caldo e del sole possono gioire per l’inizio del loro periodo preferito. La primavera, però, oltre a positività e voglia di fare può portare con sé anche qualche fastidio. Uno di questi è il polline. Circolando nell’aria e depositandosi su vestiti e superfici, questo fenomeno naturale può essere una vera e propria spina nel fianco per tutti coloro che ne sono allergici.

Niente paura, però: esistono alcuni piccoli accorgimenti che ti aiutano a limitare il prurito al naso e gli starnuti, tenendo lontano il polline da casa tua. 

Vediamoli insieme.

Oltre che sui tuoi vestiti, il polline ha la brutta abitudine di depositarsi tra i tuoi capelli. Questo significa che, automaticamente, lo porterai a casa. Il consiglio per evitare che questo accada è quello di lasciare le scarpe fuori dalla porta, mettere subito i vestiti in lavatrice e farti immediatamente una doccia con shampoo. 

Nelle giornate soleggiate è buona e giusta abitudine stendere i panni ad asciugare all’esterno. Gli allergici ai pollini, però, dovrebbero evitarlo. L’alta concentrazione di polline nell’aria infatti gli consentirà di depositarsi sugli abiti stesi che, una volta ritirati in casa, porteranno con sè il fastidioso nemico. Sarebbe dunque preferibile far asciugare gli abiti all’interno della casa o, per chi la possiede, in asciugatruice.

Un altro prezioso consiglio riguarda l’apertura di finestre e balconi per arieggiare l'appartamento. Raggiungendo il polline il suo picco massimo di concentrazione nella parte centrale della giornata, si consiglia di spalancare le finestre nelle primissime ore del mattino, così da evitarne l’ingresso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli allergici a questo fenomeno possono inoltre patirne i disturbi anche durante il sonno. Esiste infatti il rischio che il polline che entra dalle finestre o che si deposita su corpo e capelli venga poi portato a letto. Si raccomanda quindi di lavare regolarmente tutta la biancheria del letto, eliminando così eventuali residui di polline. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casa per le vacanze: tutti i consigli per affittarla

  • Idrocultura, cos'è e come funziona

Torna su
MonzaToday è in caricamento