Come cambierà la bolletta dell’acqua nel 2020

Novità in arrivo in merito alle bollette dell'acqua: dalle agevolazioni per le famiglie numerose ai provvedimenti per i ritardatari, ecco cosa cambierà

Foto di Karolina Grabowska da Pixabay

Ad un anno dalla sua stesura, il Ticsi (Testo integrato corrispettivo servizi idrici) sta per entrare in vigore. Questo comporterà una novità riguardante la bolletta dell’acqua: dal 2020 verrà applicata una tariffa agevolata che, per il calcolo dei consumi, terrà conto del numero di persone residenti nell’immobile.

Dal prossimo anno, inoltre, verranno annullate tutte le differenze territoriali o di gestore: le tariffe saranno unificate in tutto il territorio nazionale, e per le utenze domestiche verrà calcolata una quota fissa oltre ad una variabile. La novità più importante riguarderà proprio la quota variabile, per la quale non si terrà conto solamente dei metri cubi consumati ma anche dei componenti del nucleo familiare. Così, le famiglie più numerose potranno godere di sconti che andranno dal 20 al 50%.

Le agevolazioni ci saranno anche per le famiglie meno numerose, in quanto l’ARERA (Autorità di Regolazione Energia, Reti e Ambiente), a causa della difficoltà nel sapere con certezza il numero delle persone che abitano nelle case, ha deciso di ipotizzare che - fino al 2022 - ogni famiglia sarà composta da almeno tre membri. In questo modo, tutte le famiglie potranno usufruire della tariffa agevolata per 150 litri di acqua al giorno quando in realtà, la maggior parte dei nuclei familiari, nel nostro Paese ha meno di tre componenti.

La situazione invece si complica per i ritardatari, che potrebbero vedersi sospendere la fornitura dopo un anno di mancati pagamenti. Questo solo se l’utente non si trova in un grave e documentato disagio sociale ed economico. Nei condomini l’amministratore potrà intervenire evitando il blocco della fornitura all’utente, pagando almeno la metà dell’importo dovuto in un’unica soluzione. I pagamenti da regolarizzare potranno essere rateizzati fino a 12 mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lenzuola vecchie? Ecco come puoi riciclarle

  • Arriva il Bonus Tv: ecco cos’è e chi può usufruirne

  • Perchè scegliere una serratura smart WiFi

Torna su
MonzaToday è in caricamento