Castiglioni to the moon, la mostra sulla luna dell'istituto agrario di Limbiate

Un viaggio alla scoperta dei segreti del nostro satellite

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Dopo il successo della mostra sugli anni Settanta, l'Istituto "Castiglioni" di Limbiate celebra quest'anno i cinquant'anni dell'allunaggio con una mostra intitolata "Castiglioni to the Moon", allestita al primo piano di Villa Crivelli. La mostra, frutto del lavoro degli student e di tutto il personale della scuola, sarà inaugurata sabato 18 maggio alle ore 12.00 e sarà aperta al pubblico dal pomeriggio dello stesso giorno fino alle 19.00 del giorno successivo. Poco il tempo a disposizione (ma gli astronauti ne ebbero meno per passeggiare sulla Luna!), dunque chi vorrà visitare la mostra dovrà affrettarsi a prenotare. La Luna degli scienziati, dei poeti, dei contadini e degli artisti, ogni aspetto è stato approfondito e troverà uno spazio nelle sale della mostra, allestite in larga parte con materiale di riciclo: la ricostruzione di un salotto per assistere in diretta all'allunaggio, un laboratorio scientifico avveniristico, uno spazio dove i sogni lunari prenderanno forma grazie alle voci di alcune giovani attrici, un prato dove la musica di quei giorni si condensa nel ricordo di Woodstock, e molto altro, compresa una sorprendente ricostruzione dell'allunaggio... La mostra si inserisce negli eventi che animeranno "Sagraria 2019", la festa della scuola che comprende anche le visite guidate alla Villa e all'Oratorio di San Francesco curate dagli studenti, una performance teatrale che farà rivivere i fasti della corte napoleonica a Mombello, uno spettacolo serale con musica dal vivo, laboratori creativi e naturalmente un servizio di ristorazione. Per maggiori informazioni e per prenotare la visita alla mostra e alle altre attività è sufficiente inviare una mail a prenotazione@iiscastiglioni.gov.it.

Torna su
MonzaToday è in caricamento