Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Cerca di derubare una donna, marito interviene e viene colpito alla testa da una bottigliata

 

Ha tentato di derubare una donna appena scesa da un treno e ha aggredito il marito della signora, che ha provato a bloccare il ladro e a farlo desistere. Domenica sera un uomo di 50 anni è finito in ospedale al San Gerardo trasportato da un'ambulanza in codice giallo a causa di una profonda ferita alla testa provocata da una bottigliata mentre un cittadino marocchino di 33 anni, irregolare in Italia, è stato indagato dalla polizia di Stato per tentato furto e lesioni aggravate.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti del commissariato di Monza lo straniero avrebbe cercato di appropriarsi del portafoglio nella borsa di una donna scesa poco prima da un convoglio. Il 33enne ha tentato di derubare la signora senza però riuscirci grazie al pronto intervento del marito che si è accorto di quanto stava accadendo e ha cercato di fermare il ladro e di farlo desistere. La discussione tra i due è presto degenerata e il malvivente ha impugnato una bottiglia di vetro e l'ha usata per aggredire il malcapitato, un uomo di 50 anni, che ha rimediato una ferita alla testa.

Insieme alle forze dell'ordine in stazione è intervenuta anche un'ambulanza del 118 in codice giallo che ha trasferito il 50enne all'ospedale San Gerardo di Monza. I poliziotti hanno fermato e indagato per tentato furto e lesioni aggravate il 33enne che è stato portato in Questura a Milano per le pratiche amministrative relative all'espulsione. 

Insieme alla polizia di Stato domenica sera in stazione sono giunte diverse pattuglie dei carabinieri e della polizia locale allertate in seguito a una segnalazione non verificata che riferiva di una rissa in corso. 

(Immagini Daniele Bennati/MonzaToday)

Potrebbe Interessarti

Torna su
MonzaToday è in caricamento