Litiga con un connazionale, poi cerca di colpire vigilessa. Arrestato

La lite in stazione

Lite violenta in stazione a Monza (FOTO REPERTORIO)

E' di un arresto il bilancio di un violento litigio alla stazione ferroviaria di Monza nella giornata di venerdì 4 agosto. 

La lite è scoppiata- per motivi non del tutto chiariti - tra un giovane senegalese di 23 anni ed un suo connazionale, entrambi risultati irregolari in Italia. Una agente di polizia locale, sul posto, è intervenuta per calmare gli animi ma il 23enne, raccolta una bottiglia da terra, ha cercato senza successo di colpire la vigilessa.

Ed è proprio per il 23enne che è scattato, quindi, l'arresto. Il giovane risponde di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Dopo una notte al comando dei vigili, il giudice del rito direttissimo gli ha comminato gli arresti domiciliari in attesa del processo.

Il giovane ha diversi precedenti. Sull'altro pende un decreto di espulsione non ottemperato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, un caso di contagio in un'azienda ad Agrate: donna ricoverata a Bergamo

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Bar non chiude alle 18 e non rispetta ordinanza sul Coronavirus: scatta la denuncia

  • Lissone, trovato il corpo senza vita di un uomo in un campo in via Toti

Torna su
MonzaToday è in caricamento