martedì, 02 settembre 15℃

Agrate, presidio davanti alla Intercos. 146 posti a rischio nella sede di Limbiate.

I dipendenti dell'azienda di cosmetici si sono radunati presso la sede centrale di Agrate Brianza per protestare contro il ventilato taglio dei 146 posti dello stabilimento di Limbiate.

Giovanni De Ponti 10 giugno 2013

AGRATE BRIANZA - Dopo l’incontro con Provincia e sindacati svoltosi dieci giorni fa, i lavoratori della Intercos tornano a farsi sentire.

Lunedì mattina, in occasione dello sciopero di otto ore, i dipendenti della Interfila hanno presidiato la sede centrale dell’azienda in via Marconi ad Agrate Brianza . L’obiettivo è noto: scongiurare il taglio dei 146 posti di lavori dello stabilimento di Limbiate destinato alla  chiusura.

Annuncio promozionale

Un altro appuntamento decisivo è fissato per mercoledì 12 giugno con l’incontro con Confindustria.
 
La decisione di chiudere la filiale limbiatese sembra ormai irremovibile e, a detta dei sindacati, il futuro dei 146 lavoratori è ancora incerto e per certi versi preoccupante.
Circa sessanta sarebbero ricollocati presso la sede di Crema mentre per gli altri si profilerebbe un periodo di mobilità o cassa integrazione straordinaria di 24 mesi.

Agrate Brianza
agrate
intercos
limbiate
presidio
sciopero

Commenti