Malata di leucemia cade a terra e muore al San Gerardo di Monza: quattro medici indagati

I fatti risalgono a ottobre, la procura ha indagato quattro medici del nosocomio

Immagine repertorio

La Procura di Monza ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo nei confronti di quattro medici dell'ospedale San Gerardo di Monza. La vittima, Alessandra Iannunzio, era una 37enne malata di leucemia, ricoverata all'ospedale San Gerardo per una febbre che non si abbassava. Di notte sarebbe caduta a terra, forse dopo essersi alzata per andare in bagno: avrebbe sbattuto la testa e il giorno successivo è morta, dopo un intervento per ridurre l'ematoma.  

Il fatto

La donna, come spiegato nella denuncia del marito, Antonio Matera, assistito dall'avvocato Stefano De Cesare, era stata ricoveraeta il 13 ottore nel reparto di malattie infettive. Nel cuore della notte, il marito era stato avvisato che "era caduta e si era procurata un piccolo ematoma e pertanto la stavano intubando e trasferendo in neurochirurgia". Dopo l'operazione d'urgenza una dottoressa aveva spiegato all'uomo che "le condizioni di Alessandra erano gravissime". Il decesso è avvenuto nel tardo pomeriggio di lunedì 15 ottobre.

Stando alla denuncia, l'uomo avrebbe ricevuto "dichiarazioni contraddittorie" sul luogo "in cui è stata rinvenuta" la moglie dopo la caduta e sull'operazione a cui è stata sottoposta, prima di morire. L'inchiesta dovrà accertare l'eventuale mancanza di "assistenza", "controllo" e l'"imperizia" del personale ospedaliero. 

La posizione della Asst di Monza

Sul caso è intervenuta anche la Asst di Monza che attraverso una nota ha precisato che la 37enne sarebbe "caduta accidentalmente nel percorso per il bagno, che è situato nella camera". Non solo, dall'ospedale hanno affermato che "da subito il personale presente ha messo in atto tutta l’assistenza necessaria e sono stati effettuati accertamenti diagnostici e provvedimenti terapeutici adeguati alla situazione".

Inoltre quando la donna è deceduta "la Procura della Repubblica del Tribunale di Monza ha disposto un accertamento tecnico non ripetibile sulla salma (autopsia giudiziaria)". Dal nosocomio sottolineano che la "Asst di Monza sta collaborando con la Magistratura per far luce sugli avvenimenti, nell’attesa di un pronunciamento sugli accertamenti eseguiti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in tangenziale Est, schianto tra due auto e un camion: due morti e due feriti

  • Come eliminare i pesciolini argentati dalle nostre case

  • Paura al mercato di Macherio, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Incidente in tangenziale tra auto, furgone e tir: uomo e donna sbalzati sull'asfalto, morti

  • Alle porte della Brianza apre un nuovo supermercato

  • Perde il controllo dell'auto in Valassina, si schianta contro il guard rail e si ribalta

Torna su
MonzaToday è in caricamento