Animali in ospedale, via libera anche al San Gerardo di Monza e a Desio

Le regole per l'accesso degli animali domestici in corsia. Il plauso di Enpa

Cani e gatti sono i benvenuti in ospedale. Dopo il via libera negli ospedali dell'Azienda Socio Sanitaria Territoriale (Asst) di Vimercate a novembre, anche il San Gerardo di Monza e l’Ospedale di Desio aprono le porte agli amici a quattrozampe; non solo cani, ma anche gatti e conigli potranno far visita ai loro padroni ricoverati, rispettando ovviamente precise regole.

Le regole

Solo i pazienti ricoverati da più di cinque giorni, ad esempio, potranno ricevere una visita dal proprio animale domestico, il quale dovrà essere sottoposto nelle 24 ore prima della visita a un trattamento antiparassitario e successiva spazzolata. Chi porterà l’animale dovrà essere maggiorenne e in grado di controllarlo, al proprietario spetterà la responsabilità civile e penale per qualsiasi comportamento del cane durante la visita. È obbligatorio essere muniti di guinzaglio per i cani e di trasportino per gatti e conigli (che se liberati nella stanza dovranno comunque essere gestiti al meglio onde evitare fughe), raccogliere pelo ed eventuali deiezioni e portare con sé la documentazione sanitaria dell’animale (per i cani anche il certificato di iscrizione all’anagrafe con libretto sanitario e vaccinazioni in regola).

Divieti

È vietato portare gli animali nei bagni o avvicinarli ai carrelli di alimenti e nei posti in reparto in cui non ci si stata autorizzazione, vietato anche presentarsi durante lo svolgimento di visite mediche o prestazioni sanitarie mentre non serve autorizzazione per l'atrio di ingresso e le sale di attesa Cup, ma si dovrà comunque avvisare il personale che fornirà un camice monouso.

Dove presentare richiesta

La visita va effettuata nel giorno e nell’orario concordato con il Coordinatore infermieristico, le richieste vanno indirizzate alla Direzione Medica di Presidio e possono essere consegnate a mano, via mail o via fax. A mano presso la sede locale (lunedì – venerdì esclusi festivi, 9 – 13), via email a urp.desio@asst-monza.it oppure urp@asst-monza.it, via fax al 0362/383880 per Desio o allo 039/2339248 per il San Gerardo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il plauso dell'ENPA

Grande soddisfazione viene espressa dal presidente dell'ENPA di Monza e Brianza Giorgio Riva, per il quale proprio in Brianza, dove da tempo ENPA è presente e grazie al quale si è diffusa la sensibilità nei confronti degli animali, gli amministratori locali sono stati tra i primi a recepire una norma voluta dalla Regione Lombardia che porterà sicuramente un grosso giovamento a livello psicologico ai pazienti ricoverati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "C'è un serpente nel mio giardino": chiama l'Enpa ma i volontari lo trovano morto con ferita in testa

  • Lite tra automobilisti degenera, agenti aggrediti all'incrocio: quattro denunce

  • Positivo al Covid esce e va in giro: uomo denunciato per 'diffusione di malattia infettiva'

  • Forti temporali e maltempo, allerta "arancione" a Monza e Brianza

  • Il bando per arruolare 60mila assistenti civici: saranno i 'controllori' (volontari) della Fase 2

  • Monza, è morta Rossana Lorenzini, la mamma di Pippo Civati

Torna su
MonzaToday è in caricamento