Atti persecutori e maltrattamenti in famiglia, la polizia interviene a Monza e Vimercate

A un 33enne a Vimercate gli agenti del commissariato di Monza hanno notificato un divieto di avvicinamento mentre per un 23enne monzese è scattato l'arresto

Atti persecutori, stalking e maltrattamenti in famiglia. Negli ultimi giorni i poliziotti del commissariato di Monza sono stati impegnati a notificare a un uomo, domiciliato a Vimercate, un divieto di avvicinamento e ad arrestare un 22enne responsabile di maltrattamenti ai danni dei familiari.

Nel primo caso, gli agenti hanno notificato a C.P, 33 anni, italiano, la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dai parenti vittime di atti persecutori, residenti in provincia. Oltre al divieto di avvicinamento, l'uomo, che da oltre un anno, dal giugno 2017, si sarebbe reso responsabile del reato di stalking, non potrà in alcun modo domunicare con i familiari.

Nella giornata successiva invece gli agenti sono intervenuti a Monza dove è stata data esecuzione a una misura di custodia cautelare in carcere nei confronti M.S.A, 23 anni, responsabile di continui e ininterrotti maltrattamenti nei confronti dei familiari.

Il giovane, italiano, è stato accompagnato in carcere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per diversi metri dal palazzone abbandonato di Desio: 32enne gravissima

  • Il trucco a cui fare attenzione? Ha a che fare con una bottiglietta d’acqua

  • Controlli in un'officina a Muggiò, scoperto deposito di auto che "scottano"

  • Tragico incidente in moto: morto un uomo di 53 anni di Giussano

  • Motor Show a Monza, attesi 500mila visitatori: sfilate, test e novità del mondo dei motori

  • Maltempo a Monza, arrivano i temporali e scatta l'allerta: "Vento fino a 50km/h"

Torna su
MonzaToday è in caricamento