Misinto, spacciatore arrestato mentre è al bar: in manette un pusher 38enne

Alla vista dei carabinieri l'uomo ha gettato un involucro di cocaina nel cestino

L’unico cliente? Era uno spacciatore. Era molto triste il titolare del Bar «L’incontro» di via Rovellasca, a Misinto. Nel pomeriggio di mercoledì, quando i carabinieri di Seregno sono entrati nel locale, c’era solo un avventore. Ed era pure uno spacciatore.

Appena i militari hanno varcato la soglia il marocchino, 38 anni, senza fissa dimora, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine, si è irrigidito. Ha sfilato un oggetto da una tasca, e lo ha gettato in un cestino. Un gesto che non avrebbe dovuto fare. Gli uomini in divisa sono andati a cercare nella pattumiera. E hanno trovato un involucro di carta stagnola. Dentro c’erano venti dosi di cocaina già pronte da vendere: un totale di 15 grammi di polvere bianca. In tasca, lo spacciatore aveva anche 920 euro e tre telefoni cellulari, zeppi di contatti dei clienti.

Lo spacciatore è stato arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti. E il bar è rimasto vuoto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Esselunga, otto Mini vinte nei supermercati di Monza e Brianza

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Follia a Sesto: mamma si lancia col furgone contro la caserma dopo l'arresto del figlio

  • Maxi controllo in Brianza, 70 auto fermate in poche ore: multe e patenti ritirate per l'alcol

  • Incidente in A4, travolto da un'auto mentre viaggia in bici in autostrada: morto un uomo

  • Precipita nel vuoto da una cascata di ghiaccio: Lorenzo muore sotto gli occhi dei suoi amici

Torna su
MonzaToday è in caricamento