Sei chili di hashish, cocaina e 10mila euro, arrestato "fornitore" di droga a Lissone

In manette è finito un 47enne marocchino. Sostanza stupefacente trovata in casa e in un box a Vedano al Lambro

Droga - Foto di repertorio

Sei chili e mezzo di hashish in panetti insieme a olio purissimo, sessanta grammi di cocaina e diecimila euro.

Gli agenti del commissariato di Milano Lorenteggio hanno arrestato a Lissone un grosso spacciatore. Quarantasette anni, originario del Marocco e regolarmente residente in Italia con un permesso di soggiorno. Le manette per l'uomo sono scattate venerdì, all'alba.

L'arresto in Brianza

I poliziotti sono arrivati a lui grazie alle indagini avviate nelle zone di competenza del quartiere milanese, ricostruendo i "movimenti" della droga fino ad arrivare in Brianza, dal presunto "fornitore". Gli agenti hanno aspettato che i figli dell'uomo uscissero dall'appartamento, in una zona di edilizia popolare a Lissone, e poi hanno effettuato una perquisizione.

Droga in casa e nel box a Vedano

Nell'abitazione la polizia di Stato ha trovato sessanta grammi di cocaina e del denaro, ritenuto provento della sua illecita attività. La perquisizione poi è proseguita in un box intestato all'uomo a Vedano al Lambro: qui sono stati rinvenuti sei chili e mezzo di hashish in panetti, olio di purissimo della medesima sostanza, materiale per il confezionamento e apparecchiature elettromagnetiche per l'edilizia e i lavori stradali di notevole valore e di provenienza furtiva.

Diecimila euro e i "regali" da spedire

In totale sono stati sequestrati anche diecimila euro in contanti. Il denaro è stato trovato nascosto, frazionato in mazzette confezionate con cellophane, tra trapunte e coperte da letto nuove, pronte per essere inviate nel paese di origine dell'uomo. Secondo quanto ipotizzato dagli inquirenti, l'uomo inviava regali, di merce a sua volta probabilmente rubata, anche per far sparire parte del denaro contante proveniente dai traffici di droga.

Il 47enne stava per lasciare l'Italia per andare a vivere in Svezia dove pare avesse già richiesto tutti i nulla osta necessari per entrare e risiedere. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...




 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sopra il cielo di Monza, la magia della stella cometa Neowise

  • Incidente in tangenziale Nord, auto perde controllo e si schianta: tre ragazzi feriti

  • Trenta ragazzi al parchetto, arriva la polizia locale: due denunce e polemiche sui social

  • Non compila autocertificazione, infermiera non entra in piscina: "Io discriminata"

  • Paura a Vimercate, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Schianto in moto sulle strade del Trentino, morto 43enne di Cesano Maderno

Torna su
MonzaToday è in caricamento