Cani lavati nei lavandini per disabili, sanitari rotti e sporcizia. Bagni del Parco occupati dall'inciviltà

Dall'inizio della bella stagione, quasi ogni lunedì mattina, nei nuovi servizi igienici pubblichi aperti a Villa Mirebello viene trovato di tutto. Costati pochi mesi fa 65mila euro a Comune, sono presi di mira da atti vandalici o usati da persone senza alcun ritegno.

MONZA – Cani sporchi lavati nei bagni dei disabili, rubinetti e maniglie divelti, sanitari otturati e sporcizia assortita e sparsa ovunque. Non sembra esserci limite a cosa viene trovato ogni lunedì nei nuovi bagni pubblici del Parco di Monza, diventati teatro non solo di sporadici atti di vandalismo ma da veri e propri comportamenti di persone incivili.

Sono stati aperti da pochi mesi a Villa Mirabello, nel Cortile degli Stalloni, i nuovi servizi igienici, divisi tra parte per uomini, donne e il bagno a norma riservato ai portatori di handicap, realizzati lo scorso inverno dal Comune con circa 65 mila euro, e richiesti da anni dalla gente proprio per dotare un posto come il Parco di servizi essenziali soprattutto nella bella stagione quando, ogni week end, i visitatori sono decine di migliaia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma da quando sono aperti a tutti, succede di tutto: il lavandino del bagno per i disabili è stato trovato otturato da peli di cani e altro perché è stato usato per lavare gli animali infangati, così come non sono mancati anche i padroni che hanno pensato di far provare a usare i servizi igienici anche ai propri amici a quattro zampe ma, visto il risultato, si sono ben guardati dallo sporcarsi le mani per ripulire. E poi tra disotturazione di lavandini e wc riempiti con qualunque cosa, rubinetti rotti, maniglie divelte e sanitari spaccati, sporcizia assortita, quasi ogni settimana dall’inizio della bella stagione l’Amministrazione Parco spende centinaia di euro per l’idraulico, le riparazioni e la pulizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "C'è un serpente nel mio giardino": chiama l'Enpa ma i volontari lo trovano morto con ferita in testa

  • Lite tra automobilisti degenera, agenti aggrediti all'incrocio: quattro denunce

  • Coronavirus, altri 42 contagi in Brianza: 462 nuovi positivi in Lombardia e 54 morti

  • Positivo al Covid esce e va in giro: uomo denunciato per 'diffusione di malattia infettiva'

  • Forti temporali e maltempo, allerta "arancione" a Monza e Brianza

  • Il bando per arruolare 60mila assistenti civici: saranno i 'controllori' (volontari) della Fase 2

Torna su
MonzaToday è in caricamento