Da una promessa allo stadio a un piccolo miracolo della vita: a "Diego Alberto" gli auguri di Milito

Il campione dall'Argentina ha voluto rivolgere un caloroso saluto a mamma Alessandra e al nuovo arrivato che porta il suo nome. Una splendida storia nata da una vecchia promessa

La famiglia Sabatino al completo

Diego Alberto. Porta il nome di un grande campione il nuovo nato della famiglia Sabatino e già prima di venire alla luce il piccolo guerriero ha dovuto affrontare, insieme alla sua mamma, una grande sfida. 

Appena è nato, a fare gli auguri a quel piccolo miracolo della vita che porta il suo nome, è stato lo stesso campione Diego Alberto Milito che, con un videomessaggio dall'Argentina, ha voluto fare gli auguri e rivolgere un caloroso saluto a mamma Alessandra e al piccolo campione.

La storia 

La storia di Diego Alberto Sabatino è una storia d'amore iniziata otto anni fa con una scommessa allo stadio, a Genova, durante il derby Genoa-Sandoria del 2009. Qui, Roberto Sabatino 35 anni, papà del piccolo Diego Alberto, arcorese d'adozione ma originario di Rapallo, al termine di quella straordinaria partita in cui Milito segnò tre reti, fece promettere ad Alessandra, la donna che poi sarebbe diventata sua moglie e la madre dei suoi due bambini, di dare al primogenito maschio proprio il nome del campione. Tre anni e mezzo fa la cicogna ha regalato alla famiglia Sabatino un fiocco rosa ed è arrivata Emma ma poi, con una nuova gravidanza, è stata la volta del maschietto. E di rispolverare quella vecchia promessa mai dimenticata.

Oltre a una storia di passione calcistica quella del piccolo Diego Alberto e della sua famiglia è una meravigliosa testimonianza di amore. Un piccolo miracolo che la vita, con le sue mille sfumature, senza risparmiare dolori e paure, ha voluto toccasse a questa splendida famiglia. E la loro storia ha commosso profondamente anche Milito. 

Il campione di calcio, ormai ritiratosi in Argentina, è venuto a conoscenza della nascita di Diego da un amico in comune della famiglia e immediatamente, spontaneamente, ha voluto recapitare questo messaggio. 

Il videomessaggio di Milito al piccolo | Video

milito-3

"Ciao Alessandra, voglio salutarti, mandarti un grande bacio. So che stai bene e sono molto contento che sia cosi' ti mando un bacio dalla Argentina a te e soprattutto al nuovo arrivato della famiglia: al piccolo Diego. Per me è un grandissimo onore che tu e tuo marito gli abbiate messo questo nome e spero in fuuro di poterlo conoscere".

La battaglia di mamma Alessandra e del piccolo Diego

Una mattina di marzo, quando Alessandra, che lavora come infermiera al San Gerardo, era in reparto è stata colpita da un malore improvviso e un ictus ha complicato la sua gravidanza e le ha paralizzato la parte sinistra del cervello, causando una paralisi a parte del corpo. "Nella sfortuna siamo stati fortunati" - racconta papà Roberto - " Alessandra era al lavoro e i colleghi sono subito intervenuti per aiutarla. I momenti più difficili sono stati i primi tre giorni dopo l'ictus perchè c'era un elevata possibilità che il feto non ce la facesse". Invece è andato tutto bene, il pancione è cresciuto e il piccolo Diego Alberto è venuto alla luce con un parto indotto martedi' sera a Monza e mercoledi, per il nuovo arrivato della famiglia Sabatino è giunto a sorpresa il videomessaggio di Milito.

Lunedi' sera infatti Alessandra è stata male di nuovo e questa volta si è deciso di intervenire perchè il bambino si muoveva poco ed era in sofferenza. Quando il piccolo Diego Alberto è nato il suo cordone ombelicale aveva due grossi nodi ma il bimbo si è dimostrato già un piccolo grande guerriero con i suoi cinquanta centimetri di lunghezza e tre chili e mezzo di energia. 

Anche mamma Alessandra sta bene e adesso potrà fare tutti quegli esami per stare meglio che in questi mesi di gravidanza non ha potuto portare a termine. "Abbiamo voluto raccontare il più possibile questa storia per portare la nostra testimonianza anche da un punto di vista umano: tutti al San Gerardo ci hanno dimostrato professionalità e vicinanza e ci hanno aiutato con un supporto che non è mai mancato" racconta Roberto Sabatino. A questa splendida famiglia che ha affrontato una dura prova è arrivato il saluto commosso di Milito, onorato di essere parte di questa splendida storia a lieto fine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sopra il cielo di Monza, la magia della stella cometa Neowise

  • Trenta ragazzi al parchetto, arriva la polizia locale: due denunce e polemiche sui social

  • Non compila autocertificazione, infermiera non entra in piscina: "Io discriminata"

  • Paura a Vimercate, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Schianto in moto sulle strade del Trentino, morto 43enne di Cesano Maderno

  • "Mi hanno rubato tutto" e sui social scatta la gara di solidarietà per aiutare artigiana

Torna su
MonzaToday è in caricamento