Brugherio, il bar padano che non c'è più (ma forse riaprirà)

Su internet torna a far parlare di sé il "bar padano" di Brugherio, con tanto di gallery e articoli che svelano l'esistenza di un locale dove sono "graditi" solo i settentrionali. Il bar non esiste più. Ma forse riapre

Un'immagne del "bar padano"

Era il 2007 quando, con un certo clamore nazionale, aprì il "bar padano" a Brugherio. Un locale dove i meridionali non sono graditi. Certo, nessuno impediva loro di entrare, di sicuro la questione era puramente simbolica. Ma il fatto si prestava a essere raccontato in tutto il Paese. Con una certa ironia, dato che la tradizione del caffè è molto sentita a Napoli.

Il locale nel frattempo è stato chiuso (nel maggio scorso) ma in questi giorni, grazie a uno strano "tam tam" di internet, ha ricominciato a far parlare di sé, in realtà come se fosse ancora attivo. Ci sono "cascati" anche quelli del blog "Questa è la Lega", un sito web decisamente schierato con il Carroccio.

Il sindaco di Brugherio, Maurizio Ronchi, è quindi intervenuto per spiegare i motivi della chiusura ("i locali sono stati messi in vendita") e soprattutto l'intenzione di riaprire: "L'attività andava bene, era un luogo di aggregazione, si discutevano e si organizzavano le iniziative di partito".

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trucco a cui fare attenzione? Ha a che fare con una bottiglietta d’acqua

  • Precipita per diversi metri dal palazzone abbandonato di Desio: 32enne gravissima

  • Tragico incidente in moto: morto un uomo di 53 anni di Giussano

  • Controlli in un'officina a Muggiò, scoperto deposito di auto che "scottano"

  • Niente più code per la scelta del medico di base e per le esenzioni: ecco il numero per le prenotazioni

  • Tragedia in un'azienda a Casatenovo, operaio muore all'alba

Torna su
MonzaToday è in caricamento