Monza, il Comune ospita nove bimbi profughi

Il Comune, come già successo l'anno scorso, ospiterà nove bambini proveniente dai campi profughi in Algeria. L'assessore Bertola: "Orgogliosa della nostra amministrazione e della solidarietà mostrata da tutta la città"

I piccoli saranno a Monza dal 10 al 25 agosto - Foto Comune

Quindici giorni lontani dalla guerra. Quindi giorni lontani dalla sofferenza e dal dolore di un campo profughi. 

Anche quest’anno il Comune di Monza, nell’ambito dei progetti di cooperazione internazionale, ospiterà dal 10 al 25 agosto nove bambini del Sahrawi provenienti dai campi profughi allestiti nel 1975 nei pressi della città di Tindouf, in Algeria, in seguito alla dura contesa tra Marocco e la popolazione che un tempo risiedeva nel territorio del Sahara Occidentale.

Arriveranno, infatti, il 10 agosto dopo aver trascorso un periodo di vacanza a Loano presso la struttura messa a loro disposizione dal Centro Mamma Rita di Monza. Saranno accolti, come lo scorso anno, presso l'ostello dei Frati Minori del Santuario delle Grazie.

Verranno promosse attività ludico-ricreative grazie alla partecipazione di alcuni operatori educativi e di un buon numero di volontari, appartenenti ad alcune associazioni del territorio. I piccoli ospiti potranno anche usufruire di un giro sul trenino del Parco e anche della visita alle Cascine.

Il 12 agosto trascorreranno una giornata in montagna a Primaluna ospiti dell'Associazione “ti do una mano onlus” di Monza. Il "Mago Lele" animerà per loro due serate con giochi e straordinarie magie.

I bimbi parteciperanno anche ad una iniziativa promossa da Africa 70 realizzata nel quartiere Cederna, mentre la settimana dal 17 al 22 agosto i bambini potranno trascorrere alcune giornate al Centro Estivo San Fedele.

Il 24 agosto verranno ricevuti in Comune e il 25 verranno accompagnati a Malpensa dai volontari della protezione civile di Monza per fare rientro nei loro campi e nelle loro famiglie.

Il vicesindaco e assessore alle politiche sociali, pari opportunità, volontariato e politiche migratorie Cherubina Bertola è evidentemente entusiasta.

“Sono orgogliosa del progetto che abbiamo sostenuto sin dall'inizio della nostra amministrazione e della partecipazione della città e delle associazioni a questa importante iniziativa di solidarietà - spiega -. Anche in questo modo contribuiamo a esercitare la giusta pressione affinché la comunità internazionale trovi finalmente soluzione al dramma che vive il popolo Sahrawi".
 

Potrebbe interessarti

  • Dove dormire in una casa sull’albero, a meno di due ore da Monza

  • La scopa elettrica senza fili conviene per davvero?

  • Il colore di capelli più cool dell’estate? È l’Icy White

  • Fuga da Monza: in mountain-bike da Paderno al traghetto di Leonardo

I più letti della settimana

  • Grosso incendio alla stazione di Monza: fumo in tutta la zona

  • Incidente mortale a Seveso: muore ragazzo di 18 anni

  • Chiude i cani al buio nel box e parte per le ferie: liberati da Enpa e polizia locale

  • Pauroso incidente in tangenziale Est: donna infilzata, gravissima

  • Incidenti, violento schianto auto-moto: gravi un 17enne e una 13enne

  • Ubriaco fradicio mentre lavora, provoca 3 incidenti e poi scappa

Torna su
MonzaToday è in caricamento