Cadavere trovato nei boschi a ridosso della Valassina a Bosisio: indagano i carabinieri

Il corpo senza vita di un uomo è stato trovato nell'area boschiva situata a pochi passi della strada statale 36, nel territorio lecchese

Immagine di repertorio

Il cadavere di un uomo è stato rinvenuto a ridosso della Valassina in provincia di Lecco, all'altezza di Bosisio Parini. La macabra scoperta è stata fatta nella prima mattinata di mercoledì 12 febbraio: nei boschi a ridosso della strada statale 36 sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Lecco, i vigili del fuoco e gli agenti della polizia stradale. 

Secondo quanto emerso al momento, il corpo senza vita del ragazzo, un trentenne, è stato trovato all'interno di un'area boschiva tristemente nota perchè frequentata da spacciatori e tossicodipendenti, a pochi passi da un ristorante. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti anche la possibilità che a stroncare la vita del giovane possa essere stata appunto una overdose. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Pitbull azzanna padrone ai genitali, 40enne uccide il suo cane per salvarsi

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, contagi anche nel Milanese. Chiuse le università lombarde

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Nova Milanese, azzannato alle parti intime dal suo cane: 40enne in ospedale

Torna su
MonzaToday è in caricamento