In primavera in Brianza apre il primo campo dove raccogliere fiori e tulipani

Grazie all'idea di un agricoltore 28enne a Cornate d'Adda in primavera aprirà il primo giardino di raccolta "fai-da-te"

Immagine di repertorio

Un campo con oltre sessantamila fiori colorati dove perdersi tra i profumi, le essenze e le forme della Natura. Anche in provincia di Monza e Brianza quest'anno arriva il primo “you pick garden” di fiori a bulbo dove chiunque potrà passeggiare tra narcisi, tulipani e crocus, scattare fotografie e raccogliere i fiori per portare a casa il ricordo di una esperienza incantata a contatto con la natura e il verde incontaminato.

A dare vita all'iniziativa “Fioriranno 2018” è stato Nicolò Maggioni, 28 anni, titolare di un'attività agricola in Brianza che ha deciso di investire in questo nuovo progetto-evento che vedrà la luce in primavera. “Abbiamo seminato a Cornate d'Adda un campo con sessantamila fiori a bulbo” - racconta Nicolò a MonzaToday – “Ci saranno non soltanto tulipani di ogni colore ma anche narcisi e crocus. Tra marzo e aprile del prossimo anno, quando fioriranno, si potrà accedere al campo, scattare fotografie e raccogliere i fiori”.

“E' un'idea che ho da diverso tempo. Amo il mio lavoro, ho studiato agraria e volevo realizzare qualcosa di diverso e finalmente ho avuto la possibilità di creare questo evento” ha aggiunto l'agricoltore brianzolo che aprirà il parco di fiori.

L'iniziativa richiama alla mente il campo di tulipani inaugurato e aperto con enorme successo di pubblico lo scorso anno a Cornaredo. Quello che prenderà vita a Cornate d'Adda però, annuncia Nicolò, sarà qualcosa di diverso. “Non ci saranno solo tulipani ma tantissime varietà di fiori a bulbo che fioriscono tutti nello stesso periodo” ha spiegato l'ideatore. Il parco di fiori oltre alla raccolta fai-da-te diventerà una piccola oasi naturale dove ritirarsi dal mondo e rifugiarsi nella natura: qui prenderà forma anche una zona street food dedicata al relax e a momenti di convivialità in stile rustico e con prodotti preferibilmente a chilometro zero o a coltivazione diretta, magari dall'orto del campo.

“Il progetto è ancora in divenire e ho avviato la collaborazione con alcune aziende di ristorazione per la gestione dell'area che ho allestito con panche rustiche ricavate da bancali e bobine”. Tra i fiori saranno protagonisti anche i più piccoli con iniziative e laboratori dedicati soprattutto alle famiglie che punteranno a coinvolgere nei processi di coltivazione e raccolta anche i bambini ed eventualmente le scuole. Il campo di fiori che si trova a Cornate d'Adda (per l'indirizzo esatto bisognerà aspettare ancora un po' perchè per il momento gli organizzatori hanno deciso di mantenere il riserbo) aprirà non appena i sessantamila fiori saranno pronti per essere coltivati e per regalare uno spettacolo di rara bellezza ai visitatori.

La semina dei bulbi è terminata a novembre e, sulla base delle condizioni climatiche dei prossimi mesi, la fioritura è prevista tra marzo e aprile. L'evento durerà circa tre settimane e chiunque potrà accedere al campo dove sarà richiesto il pagamento di un piccolo biglietto di ingresso che corrisponderà all'acquisto minimo per la vendita diretta di qualche fiore. Le tariffe e le modalità di accesso non sono ancora state definite ma l'iniziativa, che punta ad avvicinare grandi e piccini alla natura e al contatto diretto con l'ambiente, si preannuncia già un grande successo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Monza Maestoso ha aperto le porte: ecco il centro commerciale nato dall'ex cinema

  • Concorso di Natale Esselunga: in palio 100 Mini, bracciali in oro con diamanti e iPhone

  • Incidente in tangenziale Est, schianto tra auto e moto: grave 51enne

  • Incidente tra auto e moto in tangenziale Est, morto 51enne al San Gerardo di Monza

  • Incidente in Valassina, scontro tra tre auto: due persone in ospedale

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MonzaToday è in caricamento