Bimbo azzannato da un cane rottweiler a Osnago: è grave

E' successso lunedì pomeriggio. I carabinieri hanno dovuto ferire il cane con colpi di pistola per consentire i soccorsi

I carabinieri hanno dovuto sparargli perché non consentiva ai soccorritori di entrare in casa per aiutare il bambino di quasi due anni che lui aveva appena azzannato. Si tratta di un rottweiler che lunedì pomeriggio in via Pinamonti ad Osnago (Lecco) è 'impazzito' ed ha improvvisamente scavalcato la recinzione della cuccia e morso un bimbo nel giardino di casa.

Lo ha morso una, due, tre volte e poi ancora - racconta Il Giorno - sbranandogli gli arti inermi. Un altro residente d’istinto è intervenuto, non sa nemmeno lui in che modo ma è riuscito a strapparlo dalle fauci del cane di 75 chili. Entrambi si sono rifugiati nel suo appartamento e hanno subito allertato gli operatori del 118. La mamma intrappolata al piano superiore non poteva nemmeno raggiungere il figlio perché bloccata dal cane.

Sul posto sono subito intervenuti i sanitari del servizio di emergenza clinica che non riuscivano ad entrare, infine i carabinieri che, vista la situazione, hanno sparato all'animale per consentire i soccorsi.

I medici hanno riscontrato diversi traumi e lesioni gravi. Pare se la caverà. Il cane, ferito, è stato ritrovato un chilometro dopo, ringhiava e nessuno ha osato avvicinarsi, lo ha catturato l’accalappiacani provinciale che lo ha portato da un veterinario: forse verrà abbattuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Esselunga, otto Mini vinte nei supermercati di Monza e Brianza

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Follia a Sesto: mamma si lancia col furgone contro la caserma dopo l'arresto del figlio

  • Maxi controllo in Brianza, 70 auto fermate in poche ore: multe e patenti ritirate per l'alcol

  • Precipita nel vuoto da una cascata di ghiaccio: Lorenzo muore sotto gli occhi dei suoi amici

  • Tragico schianto in moto, muore in Toscana 32enne di Lissone

Torna su
MonzaToday è in caricamento