“Sentiamo lamenti”: cagnolina e i cuccioli 'abbandonati' in una stalla

I cagnolini, tenuti in un recinto a Correzzana, sono stati salvati. A dare l’allarme sono stati i residenti di zona, preoccupati dai lamenti. Le foto

I cuccioli salvati - ©MonzaToday

Vivevano in condizioni di totale abbandono. Il fieno umido e freddo come letto e una ciotola con degli avanzi di cibo come unico pasto. Per questo Vega e i suoi cuccioli continuavano a lamentarsi, come se volessero farsi sentire da qualcuno per chiedere aiuto. E alla fine a salvarli sono stati proprio i loro continui guaiti. 

Sabato scorso, l’Enpa - Ente nazionale protezione animali - di Monza e Brianza ha tratto in salvo tre cagnolini, una giovane mamma e i suoi due cuccioli, che vivevano in una sorta di piccola stalla in un terreno agricolo a Correzzana. 

A chiedere l’intervento dei volontari sono stati alcuni residenti di zona, preoccupati perché continuavano a sentire dei lamenti provenire da un vicino pezzo di terra. Arrivati sul posto, i volontari hanno effettivamente sentito dei guaiti in un minuscolo spazio recintato che a stento conteneva due balle di fieno. 

Nel pochissimo spazio lasciato libero dalle balle, l’Enpa ha trovato una cagnolina di taglia piccola, un incrocio di jack russell, spaventata e intenta ad allattare i suoi due cuccioli, nati da poche ore. Non c'era una ciotola per l'acqua, perché l’unica ciotola conteneva degli avanzi di pasta, e la cagnetta era adagiata su un po' di fieno ormai umido per le basse temperature, senza nemmeno una coperta.

Il proprietario del terreno, un pensionato ottantenne, ha spiegato ai volontari di aver trovato la cagnolina vagante e di aver deciso di tenerla con sé. L’Enpa gli ha quindi spiegato che le condizioni di detenzione erano assolutamente incompatibili con la natura dell'animale e gli hanno dato la possibilità di portarla a casa e regolarizzarla. Al suo rifiuto, gli animali sono stati ceduti, ritirati dai volontari e portati al canile di Monza. Qui sono stati visitati e trovati in buono stato di salute, anche se pieni di pulci. 

La mamma - raccontano i volontari Enpa - è stata battezzata Vega, la stella più luminosa della costellazione della Lira, e ora potrà crescere e allattare i suoi piccoli, chiamati Muriel e Caspar, in un posto decisamente migliore, riscaldato e pulito con morbidi plaid al posto del fieno, e nutrita con cibo di alta qualità, fino al loro svezzamento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sopra il cielo di Monza, la magia della stella cometa Neowise

  • Incidente in tangenziale Nord, auto perde controllo e si schianta: tre ragazzi feriti

  • Trenta ragazzi al parchetto, arriva la polizia locale: due denunce e polemiche sui social

  • "Mi hanno rubato tutto" e sui social scatta la gara di solidarietà per aiutare artigiana

  • Schianto in moto sulle strade del Trentino, morto 43enne di Cesano Maderno

  • Non compila autocertificazione, infermiera non entra in piscina: "Io discriminata"

Torna su
MonzaToday è in caricamento