Prostituzione, carabiniere di Seregno arrestato dai colleghi

In manette è finito un militare della compagnia di Seregno. Sembra che per lui l'accusa sia di favoreggiamento della prostituzione per un giro di lucciole in Brianza. In manette anche due presunti complici. I fatti

E' accusato di favoreggiamento - Foto repertorio

Avrebbe preso attivamente parte a un giro di prostituzione sulle strade brianzole, tra Lentate sul Seveso e Cermenate. Nonostante, per il suo ruolo, avrebbe dovuto essere dall’altro lato della “barricata”. 

Un carabiniere in servizio alla compagnia di Seregno è stato arrestato dai suoi stessi colleghi in una retata contro la prostituzione. Il militare, che per anni ha prestato servizio nel comasco, sarebbe accusato di favoreggiamento della prostituzione, anche se al momento vige il massimo riserbo sull’indagine. 

Insieme al carabiniere in manette sono finite anche due persone: un uomo e una donna. Per loro, però, il reato ipotizzato sarebbe quello di sfruttamento della prostituzione. 

Ad ora non è chiaro quale sarà il futuro del militare. Probabile, però, che l’Arma decida di sospenderlo dal servizio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, un caso di contagio in un'azienda ad Agrate: donna ricoverata a Bergamo

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Bar non chiude alle 18 e non rispetta ordinanza sul Coronavirus: scatta la denuncia

  • Lissone, trovato il corpo senza vita di un uomo in un campo in via Toti

Torna su
MonzaToday è in caricamento