Orrore a Lentate, scoperto cimitero abusivo di cani e gatti

Denunciato un residente in città, ex allevatore di pastori tedeschi. La polizia provinciale allertata da cittadini che non ne potevano più dell'odore nauseabondo proveniente dall'area, sotto sequestro

Via per Carimate, a Lentate sul Seveso

LENTATE SUL SEVESO – Un vero e proprio cimitero di cani e gatti. Lo hanno scoperto stamattina gli agenti della polizia provinciale di Monza e Brianza in via per Carimate, a Lentate sul Seveso. Denunciato per maltrattamento di animali e deposito di rifiuti pericolosi un 44enne di Lentate sul Seveso.

Ex allevatore con grossi problemi economici, l’uomo era stato costretto a chiudere la sua attività, un tempo fiorente. In crisi di liquidità, non aveva neppure più i soldi per dare da mangiare agli animali rimasti in quello che era stato un rinomato centro di allevamento di animali.

Agghiacciante la scoperta degli agenti della polizia provinciale. Ammonticchiati sul terreno, oppure nelle gabbie, o addirittura nei locali della sua casa, c’erano i corpi di 15 cani e sei gatti. I resti degli animali erano in decomposizione ed emanavano un odore nauseabondo. Proprio i miasmi hanno attirato l’attenzione dei vicini, che hanno avvisato la polizia provinciale.

L’ex allevatore, in lacrime, si è giustificato sostenendo che non aveva più il denaro neppure per comprare da mangiare. Spaventose le condizioni igieniche nelle quali viveva nella sua casa, in totale solitudine, come un eremita.