Un accampamento nel bosco della droga, maxi operazione contro lo spaccio alle Groane

Controllo straordinario martedì nell'area boschiva con l'impiego di venti carabinieri

I controlli alle Groane

Venti carabinieri in campo e chilometri e chilometri di bosco pattugliati. Un nuovo maxi controllo antidroga martedì ha visto impegnati gli uomini dell'Arma della compagnia di Desio insieme al personale della Questura di Monza e al Reparto Prevenzione Crimine. 

Le forze dell'ordine hanno passato al setaccio l'intera area boschiva del “Parco delle Groane” tra la fermata Trenord “Ceriano - Groane” (ora soppressa) e la strada provinciale Monza-Saronno. In campo oltre venti uomini che hanno scoperto tra la boscaglia un vero e proprio accampamento, con tende di fortuna, viveri e indumenti insieme a materiale per il confezionamento degli stupefacenti, bilancini di precisione e siringhe.

Nel bosco è stato rintracciato un 52enne marocchino, irregolare sul territorio nazionale, nei cui confronti sono state avviate le procedure di espulsione. Nell'ambito del controllo sono stati fermati e identificati trenta acquirenti che si trovavano nei pressi del parco per acquistare droga: per loro sarà proposto il foglio di via obbligatorio.

Il controllo effettuato martedì rientra nell'ambito delle iniziative condivise durante le riunioni del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto di Monza e della Brianza Patrizia Palmisani.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in azienda a Lecco, muore un ragazzo di 27 anni di Arcore

  • Tragedia all'alba alle porte di Monza, uomo precipita nel vuoto dall'ottavo piano e muore

  • Lentate sul Seveso, bimbo muore per un tumore al cervello a soli sette anni

  • Sbaglia una manovra, si ribalta con l'aereo mentre atterra in ditta: 81enne illeso

  • Le 5 migliori osterie in provincia di Monza e Brianza

  • Auto si ribalta in Valassina, soccorsi tre ragazzi: l'incidente nella notte a Carate Brianza

Torna su
MonzaToday è in caricamento