Fugge di fronte ai carabinieri nella sala slot: 26enne espulso (di nuovo)

Il gioavne è stato sorpreso dai carabinieri della compagnia di Desio durante un controllo in una sala slot

E’ bastato che i carabinieri entrassero nella sala slot di via Garibaldi, 90. Alla vista dei militari, martedì 11 febbraio un cittadino albanese di 26 anni ha smesso di giocare alle macchinette e si è dato a una precipitosa fuga. Una corsa che ha messo subito sulle tracce del giovane le forze dell’ordine.

Quando, al termine della corsa, i carabinieri lo hanno bloccato, hanno scoperto che il 26enne, già noto alle forze dell’ordine, era già stato colpito da un decreto di espulsione nell’agosto dell’anno scorso. Riaccompagnato in aereo in Albania, era riuscito a tornare in Italia. Ora sono state di nuovo avviate le procedure per l’espatrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Pitbull azzanna padrone ai genitali, 40enne uccide il suo cane per salvarsi

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, contagi anche nel Milanese. Chiuse le università lombarde

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Nova Milanese, azzannato alle parti intime dal suo cane: 40enne in ospedale

Torna su
MonzaToday è in caricamento