Nicola, il disabile annegato durante la gita sul Naviglio: indagati tre educatori della Onlus

Nicola è morto nel Naviglio a Robecco venerdì mattina, resta grave l'altro disabile caduto nel canale

I soccorritori dei vigili del fuoco

Sono indagati per omicidio colposo dalla procura di Pavia tre operatori della cooperativa Solaris di Triuggio in seguito al tragico incidente sul Naviglio Grande in cui ha perso la vita Nicola Fazzi, 34enne disabile di Villasanta. Nella stessa tragedia, avvenuta a Robecco sul Naviglio nella mattinata di venerdì 28 giugno, è rimasto gravemente un altro disabile di Lissone che tutt'ora ricoverato in prognosi riservata al San Raffaele.

La Onlus non rilascia dichiarazioni ma attraverso un comunicato su Facebook ha annunciato di aver sospeso le manifestazioni di festa programmate: "Vogliamo stringerci con forza attorno alle famiglie e, anche, agli operatori coinvolti: il loro dolore è il dolore della cooperativa Solaris tutta — hanno scritto in una nota —. Dedicheremo le nostre energie a sostenere le famiglie, gli operatori e la cooperativa tutta".

Nel frattempo a Villasanta è stato proclamato il lutto cittadino per venerdì 5 luglio, quando saranno celebrati i funerali di Nicola: "Il sindaco Luca Ornago invita gli esercizi commerciali di Villasanta a sospendere l’attività con l’abbassamento delle saracinesche dei negozi contestualmente alla celebrazione del funerale che avverrà alle ore 15,30 presso la Parrocchia di Santa Anastasia".

L'incidente 

Tutto era accaduto intorno alle 10.20 di venerdì 28 giugno. I due ragazzi stavano percorrendo la ciclabile a bordo di tricicli, con accompagnatori al seguito, quando sono caduti in acqua. Ogni veicolo era costituito da una bicicletta, guidata dall'accompagnatore e, nella parte anteriore, da un posto a sedere riservato ai disabili. Mentre i due ciclisti sono riusciti a evitare di cadere in acqua saltando giù dalle bici, i ragazzi, essendo allacciati con una cintura, sono precipitati nel canale insieme ai veicoli. Sul posto sono subito accorsi due elisoccorsi e altrettante ambulanze del 118, riuscendo a trovare uno dei due ragazzi in acqua e a rianimarlo sul posto, per poi trasportarlo all'ospedale San Raffaele. Nulla da fare per Nicola, invece, trovato privo di vita dopo ore di ricerche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa la spesa e paga con bancomat rubato poi lo nasconde nelle mutande: denunciato

  • Prostituzione e atti osceni nel parcheggio, maxi controllo dei carabinieri al Colleoni

  • Tragedia in stazione, ragazzo travolto dal treno mentre attraversa i binari: linea bloccata

  • Incidente sul lavoro in fabbrica a Biassono, operaio si ferisce alla mano con la fresa

  • Orrore in treno, cerca di spogliare e stuprare una ragazza: lei si difende e lo fa scappare

  • Le rubano il telefono in stazione a Monza e poi chiedono un "riscatto"

Torna su
MonzaToday è in caricamento