Nasconde due chili di marijuana nel centro di accoglienza, arrestato 34enne nigeriano a Monza

Il ragazzo, richiedente asilo, era ospite di una struttura monzese in via Giusti. La droga era nascosta tra i vestiti all'interno di una valigia

La droga sequestrata

Oltre due chili di droga nascosti tra i vestiti, in una valigia sotto il letto. A trovarli, grazie al fiuto infallibile del cane antidroga, mercoledì mattina sono stati gli agenti della Squadra Mobile e della Squadra Volanti della Questura di Monza. La perquisizione è scattata all'interno del centro di accoglienza di via Giusti, nel capoluogo brianzolo.

Il personale della Questura è intervenuto nella struttura di accoglienza dove sono ospitati venticinque cittadini stranieri nigeriani e gambiani richiedenti asilo, dopo aver ricevuto una segnalazione relativa a una presunta attività di spaccio da ricondurre a un cittadino di 34 anni nigeriano K.O. 

Sotto il letto del ragazzo sono stati trovati sette involucri per un totale di 2,2 chili di marijuana insieme a diversi telefoni cellulari utilizzati per l'attività di spaccio. Per il pusher sono scattate le manette e ora si trova in carcere in attesa dell'udienza di convalida. Durante la perquisizione, effettuata con la piena disponibilità del direttore e degli operatori della cooperativa che gestisce il centro, sono stati denunciati in stato di libertà anche altri due ospiti perchè trovati in possesso di cinaue grammi di marijuana. 

droga perquisizione polizia 2-2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in azienda a Lecco, muore un ragazzo di 27 anni di Arcore

  • Tragedia all'alba alle porte di Monza, uomo precipita nel vuoto dall'ottavo piano e muore

  • Lentate sul Seveso, bimbo muore per un tumore al cervello a soli sette anni

  • Sbaglia una manovra, si ribalta con l'aereo mentre atterra in ditta: 81enne illeso

  • Le 5 migliori osterie in provincia di Monza e Brianza

  • Auto si ribalta in Valassina, soccorsi tre ragazzi: l'incidente nella notte a Carate Brianza

Torna su
MonzaToday è in caricamento