Evade dagli arresti domiciliari per andare a giocare a calcio con gli amici: arrestato

È successo nel pomeriggio di mercoledì, nei guai un 20enne marocchino

Immagine repertorio

Era agli arresti domiciliari e non poteva allontanarsi da casa, ma i carabinieri lo hanno sorpreso mentre stava giocando a calcio con altri quattro ragazzi. L'epilogo? Le manette. È successo nel pomeriggio di mercoledì 10 aprile a Cornate d'Adda (comune della Brianza). Nei guai un 20enne marocchino.

Il giovane — come riferito dai carabinieri della compagnia di Vimercate — era stato arrestato a febbraio con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A marzo, invece, era stato riarrestato perché evaso dai domiciliari. 

E lo stesso è avvenuto nel pomeriggio di mercoledì. A scovarlo sono stati i militari della stazione di Trezzo durante un servizio di perlustrazione: lo hanno sorpreso in un parcheggio a 300 metri da casa sua mentre stava giocando a calcio e con altri quattro suoi conoscenti. Per lui sono scattate le manette e nella mattinata di giovedì i giudici lo hanno ristretto nuovamente ai domiciliari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Ragazzo investito a Crema, 18enne lotta per la vita al San Gerardo

  • Incidenti stradali

    Incidente a Missaglia, auto si schianta contro un muro: feriti 4 giovani

  • Cronaca

    Si presenta dai carabinieri per denunciare la perdita dei documenti e viene arrestato

  • Omicidi

    Sesto, donna morta in casa: uccisa con una coltellata al collo, il corpo trovato dal marito

I più letti della settimana

  • Alessandro e Andrea, gemelli nati a due mesi di distanza: il caso "eccezionale" a Monza

  • Incidente tra due auto in via Cavallotti, una si ribalta: sei ragazzi feriti. Foto

  • Pioltello, badante trovata morta in casa: il cadavere scoperto nella camera da letto

  • Milano, 16enne disabile massacrato a calci in faccia al Parco Nord: bullo piange per l'arresto

  • Cosa fare a Monza nel ponte di Pasqua, Pasquetta e 1° maggio

  • I 5 luoghi abbandonati più affascinanti di Monza e provincia

Torna su
MonzaToday è in caricamento