Evade 50 mln di euro tra la Svizzera, Rho e Monza

In soli tre anni avrebbe sottratto a tassazione l'enorme cifra fingendo di operare all'estero con la sua società. Ma dall'Italia non si era mai mosso.

MONZA - Evasione da 50 milioni di euro in tre anni attraverso una società con sede formale in Svizzera, ma che operava solamente in Italia: l'hanno scoperta gli uomini del comando provinciale di Milano della Guardia di Finanza.  Nei guai è finito un imprenditore residente con la famiglia a Monza che, per sfuggire all'anagrafe tributaria e ottenere l'iscrizione in Svizzera, aveva chiesto e ottenuto dal Comune di residenza l'iscrizione al registro dell'AIRE (Anagrafe soggetti residenti all'estero). 

La merce proveniva in gran parte dalla Repubblica di San Marino ed era stoccato in un grande deposito del rhodense, da dove veniva poi smistata in tutta Europa: nessuna struttura riferibile all'azienda esisterebbe in territorio elvetico. 

L'amministratore della società è stato segnalato all'Autorità giudiziaria per omessa dichiarazione fiscale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Milano-Meda, schianto tra auto e camion: grave 45enne

  • Caponago, la strada diventa bianca: rintracciato camion autore dello "sversamento"

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Incendio a Monza, fiamme in un capannone: evacuata una scuola

  • Nuova apertura supermercato Coop a Monza, si cerca personale: ecco le offerte di lavoro

  • L'Esselunga di via Buonarroti cresce: per il comune un milione e un parcheggio al Brianteo

Torna su
MonzaToday è in caricamento