Si abbassa i pantaloni e mostra i genitali ai carabinieri: arrestato ragazzo di 26 anni

È successo nella giornata di domenica a Verano Brianza

Immagine repertorio

Ha aggredito i carabinieri che erano intervenuti al culmine di una lite in famiglia. E, in segno di sfida, ha mostrato ai militari i suoi genitali. Un giovane di 26 anni di Mariano Comense è stato arrestato per danneggiamento aggravato e oltraggio a pubblico ufficiale.  È accaduto nel pomeriggio di domenica 23 giugno a Verano Brianza.

Intorno alle 16, al termine di un lungo pasto, è scoppiata una lite a tavola, con alcuni parenti. Dalle parole forti, si è passati alle mani, al punto che alcuni vicini hanno chiamato i carabinieri. Quando ha visto le divise dell’Arma il 26enne si è tirato giù i pantaloni e ha ostentato i suoi genitali, con l’intenzione di denigrare i carabinieri.

Portato in caserma, l’operaio ha iniziato a tirare testate ai muri, denudandosi, e ferendosi alle mani e al capo. Medicato in ospedale, ha una prognosi di dieci giorni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come eliminare i pesciolini argentati dalle nostre case

  • Incidente in tangenziale Est, schianto tra due auto e un camion: due morti e due feriti

  • Paura al mercato di Macherio, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Perde il controllo dell'auto in Valassina, si schianta contro il guard rail e si ribalta

  • Litiga con la fidanzata poi cerca di farla finita: 37enne salvato a Monza

  • Omicidio a Cernusco, uomo ucciso nei box del condominio: freddato in auto a colpi di pistola

Torna su
MonzaToday è in caricamento