Dormiva su un cuscino zeppo di cocaina: 31enne arrestato per spaccio

Dentro l'involucro c'erano 50 grammi di cocaina

Dormiva tra due guanciali. E uno, era gonfio di cocaina. Un uomo di 31 anni, di origini marocchine, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti. Nascosti nella federa del cuscino, c’erano 50 grammi di polvere bianca. Da tempo i carabinieri lo stavano tenendo d’occhio. Mercoledì alle 23 lo hanno incrociato mentre tornava nella sua casa di via Cavour.

A tradirlo è stato il passo. Appena l’uomo ha visto le divise, la sua camminata si è tramutata in marcia. Infine, in corsa. Un comportamento a dir poco sospetto, che ha fatto arricciare il naso dei militari. Gli uomini del capitano Danilo Vinciguerra hanno voluto vederci chiaro. E così, sono saliti nell’appartamento del 31enne, e non per fargli una visita di cortesia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso della perquisizione, nella federa di un cuscino sul letto è spuntata una busta. Dentro, c’erano 50 grammi di cocaina. Troppi per credere alla versione dell’inquilino, che ha balbettato di usarla per uso personale. E’ stato arrestato anche3 perché contro di lui c’era già una condanna per spaccio di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sopra il cielo di Monza, la magia della stella cometa Neowise

  • "Rave party" in strada a Monza: nel caos, un uomo viene aggredito brutalmente e rapinato

  • Paura a Vimercate, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Schianto frontale sulla statale: drammatico il bilancio, morti due giovani di 28 anni

  • Cammina seminudo in strada, 36enne arrestato a Giussano: era già stato espulso

  • Non compila autocertificazione, infermiera non entra in piscina: "Io discriminata"

Torna su
MonzaToday è in caricamento