Uno sguardo sbagliato al semaforo 'tradisce' un noto spacciatore: ha 2 kg di ovuli di hashish

L'arresto dei carabinieri di Sesto San Giovanni: in manette un 45enne italiano, Mirko B.

La droga

Uno sguardo sbagliato. O meglio uno sguardo mancato. Perché è quello che Mirko B. ha fatto quando, mentre era fermo al semaforo sulla sua Seat Alhambra, è stato affiancato da una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Sesto San Giovanni: ha subito girato la testa, irrigidito il collo, evitando d'incrociare la vista dei militari fermi accanto a lui in via Francesco Cilea a Cinisello Balsamo.

Un atteggiamento anomalo che non è sfuggito a uno dei carabinieri che, nei giorni scorsi, senza dare nell'occhio si sono messi sulle tracce del sospettato.

Il pedinamento dei carabinieri fino a Muggiò

Alcuni chilometri percorsi a velocità normalissima, in direzione Muggiò (Monza e Brianza). Quando l'uomo ha parcheggiato, uno dei militari lo ha immediatamente riconosciuto perché in passato era stato al centro di una lunga inchiesta per droga. Indagine dalla quale, però, Mirko B., un italiano di 44 anni, era riuscito a restare 'pulito'. Nonostante altri precedenti per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

L'hashish in auto e in casa

Davanti ai carabinieri, il sospettato ha iniziato a sudare, il suo nervosismo - stando a quanto riferito - era evidente. Così è immediatamente scattata la perquisizione dell'auto. All'interno dell'abitacolo, appoggiato al sedile anteriore accanto al posto guida, c'era una borsa. Dentro sono stati trovati due chili di hashish: sono divisi in quattro pacchetti da circa cinquanta ovuli ciascuno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intuito degli investigatori li ha portati sulla giusta pista. Nell'abitazione dell'uomo, proprio lì a Muggio, c'era altro hashish - un pezzo da 91 grammi - e circa 1.400 euro in contanti. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Monza. Ora le indagini dei carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni proseguono per comprendere la provenienza della droga e il mercato al quale fosse destinato.

Altro arresto per hashish a Milano: uomo trovato con un kg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "C'è un serpente nel mio giardino": chiama l'Enpa ma i volontari lo trovano morto con ferita in testa

  • Lite tra automobilisti degenera, agenti aggrediti all'incrocio: quattro denunce

  • Da martedì riapre il Parco, via libera anche nei giardinetti: le novità della Fase 2 in città

  • Coronavirus, altri 42 contagi in Brianza: 462 nuovi positivi in Lombardia e 54 morti

  • Positivo al Covid esce e va in giro: uomo denunciato per 'diffusione di malattia infettiva'

  • Forti temporali e maltempo, allerta "arancione" a Monza e Brianza

Torna su
MonzaToday è in caricamento