giovedì, 02 ottobre 23℃

Investito sulla Valassina: grave un 45enne di Monza

L'automobilista ha raccontato agli agenti della Polizia stradale di Seregno di essere stato travolto da un motociclista in sella a uno scooter

Marco Mologni 17 agosto 2012

LISSONE – Lo hanno trovato accasciato sull’asfalto, sanguinante e con contusioni ed escoriazioni in tutto il corpo. Era in gravi condizioni il disoccupato di 45 anni di Monza soccorso ieri sera poco prima delle 23 dalla polizia stradale di Seregno. Con un filo di voce, l’uomo è riuscito a raccontare agli agenti di essere stato travolto da un passante in sella a uno scooter.

Secondo la ricostruzione fornita dal ferito agli uomini in divisa, il motociclista non lo avrebbe neppure soccorso ma sarebbe fuggito. Il 45enne si era fermato pochi minuti prima, non lontano dall’uscita Desio Sud della superstrada Valassina. L’auto era in panne e stava cercando di capire come farla ripartire. Accanto a lui viaggiava una donna di 54 anni, di Monza. L’uomo ha affermato che si trattava di una vicina di casa.

DUBBI - Ad avvisare gli uomini della polizia stradale sono stati alcuni automobilisti, che hanno visto il 45enne ferito sull’asfalto. Prima di riuscire a trasportare l’uomo all’ospedale, i medici del 118 di Monza hanno dovuto somministrargli una dose di ossigeno. Pochi minuti dopo è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Niguarda di Milano.

Annuncio promozionale

Nessuna traccia, almeno per il momento, del pirata della strada. Il motociclista non ha lasciato alcuna traccia del suo passaggio: neppure una frenata sull’asfalto. Gli agenti della polizia stradale di Seregno hanno sottoposto il 45enne all’alcol test e ad alcuni esami tossicologici.

Lissone
incidenti stradali

Commenti