Incidente mortale per Stefano Iacobone, campione italiano di nuoto

Il giovane nuotatore era stato responsabile della piscina di Brugherio nel 2015. Il cordoglio del sindaco Marco Troiano

Stefano Iacobone - Foto dal profilo Facebook

Incidente mortale nella notte di venerdì per Stefano Iacobone, milanese, campione italiano di nuoto ed ex responsabile della piscina di Brugherio.

Il tragico sinistro è avvenuto a Treviglio, intorno alle due, lungo l'ex statale 42 quando, per cause ancora in corso d'acccertamento, il giovane sportivo, 31 anni, ha perso il controllo della sua Peugeot 207. La vettura ha invaso la corsia opposta e si è schiantata contro il guardrail: un impattto violento che non ha lasciato scampo a Stefano.

Nonostante l'immediato intervento dei soccorsi, per il giovane non c'è stato nulla da fare. Iacobone, che adesso lavorava come istruttore alla piscina comunale di Treviglio, era stato anche responsabile dell'impianto natatorio di Brugherio, in Brianza, nel 2015.

E' stato proprio il sindaco del comune brianzolo Marco Troiano a ricordare, con un messaggio di cordoglio, il giovane atleta: "Stanotte un tragico incidente ha spezzato la vita di Stefano Iacobone. Sono sicuro che vi ricordate di lui: Stefano è stato, per il primo anno, il responsabile della nostra piscina, dopo la riapertura del 2015. E' stato di sicuro il vero artefice del successo della riapertura, della ripresa della fiducia da parte dei cittadini verso la possibilità di avere di nuovo una piscina, una palestra e un'area fitness ben curata e ben gestita, lasciando poi il suo incarico a Matteo. Ciao Stefano, e grazie. Non ti dimenticheremo".

Tante le soddisfazioni arrivate dalla vasca per il giovane nuotatore che la Federnuoto ha voluto ricordare.

"L'atleta nuotatore lombardo attualmente tesserato per la società Master Melzo Nuoto, ha nuotato per il Team Lombardia Mgm e per l'Ispra Nuoto allenato dal tecnico federale Stefano Morini - ripercorre la sua carriera la Federnuoto -. Campione italiano nei 100 farfalla ai tempi dell'Ispra con cui aveva stabilito nel 2009 il record italiano della 4×100 mista in vasca corta, nonché azzurro in diverse occasioni tra cui gli Europei di Stettino".

"A livello individuale deteneva il 14° crono italiano alltime in 52″98 e il 34° nei 200 (2’00″20), mentre da 25 metri aveva di personale 52″98 e 1’54″87 (12esimo all time). Ai famigliari e agli amici giungano le più sentite condoglianze del presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli, dei presidenti onorari Lorenzo Ravina e Salvatore Montella, dei vice presidenti Andrea Pieri, Francesco Postiglione e Teresa Frassinetti, del segretario generale Antonello Panza, del consiglio e degli uffici federali, e di tutto il movimento natatorio azzurro". 

Potrebbe interessarti

  • La scopa elettrica senza fili conviene per davvero?

  • Il colore di capelli più cool dell’estate? È l’Icy White

  • Casa piccola? Gli errori da non fare quando la si arreda

  • Fuga da Monza: in mountain-bike da Paderno al traghetto di Leonardo

I più letti della settimana

  • Grosso incendio alla stazione di Monza: fumo in tutta la zona

  • Incidente in tangenziale Est a Carugate, auto finiscono fuori strada e una si ribalta: due feriti

  • Incidente mortale a Seveso: muore ragazzo di 18 anni

  • Due 28enni aggrediti al parco della droga, uno accoltellato e ferito a colpi di pistola: è grave

  • Incidenti, violento schianto auto-moto: gravi un 17enne e una 13enne

  • Si tuffa nell'Adda e scompare: morto annegato ragazzo di 22 anni

Torna su
MonzaToday è in caricamento