Travolge due donne a Milano e fugge: l'auto del pirata della strada trovata ad Agrate Brianza

L'uomo si è consegnato sabato sera. Gli agenti lo braccavano. L'auto era ad Agrate

L'auto delle due donne

Quando ha capito di essere in trappola, si è arreso. Ha preso il telefono e ha detto poche semplici parole: "C'ero io alla guida di quell'auto". 

È stato trovato il pirata della strada che nella notte tra sabato e domenica, all'incrocio tra viale Monza e via Bolzano a Milano, ha travolto una Lancia Ypsilon con due donne a bordo - una è gravissima - prima di fuggire.

Gli agenti della polizia locale lo hanno fermato domenica sera, quando lui stesso - E.S., un italiano di trentacinque anni - ha deciso di consegnarsi. 

Le foto dello schianto a Milano

L'auto pirata trovata ad Agrate Brianza

I ghisa, che da ore lavoravano incessantemente, avevano ormai stretto il cerchio attorno a lui. Dall'asfalto, i vigili erano infatti riusciti a recuperare la targa, che è risultata intestata ad una società ungherese che affitta veicoli in leasing. Quella stessa targa ha restituito il nome di un uomo - una persona albanese -, che vive ad Agrate Brianza e che era stata controllata mesi fa proprio mentre si trovava a bordo della macchina. Sotto casa sua è stata trovata la vettura, ma nell'abitazione non c'era nessuno. 

Video | Auto pirata travolte una Ypsilon: donna grave

Poco dopo la svolta, con la telefonata e il fermo. Il 35enne, che ha ammesso le sue colpe, è l'amministratore unico della società che ha in leasing l'auto, mentre l'uomo di Agrate Brianza è il proprietario della stessa azienda. 

Nell'incidente - avvenuto nello stesso punto in cui un altro pirata della strada aveva travolto e ucciso il 56enne Livio Chiericati - è rimasta gravemente ferita una donna di trentacinque anni, ricoverata in condizioni disperate all'ospedale San Raffaele. Per l'autista è scattata una denuncia per omissione di soccorso e lesioni gravissime. 

Poche ore prima, sempre nella giornata di sabato, i ghisa erano riusciti a fermare un altro pirata, l'uomo che era fuggito dopo aver travolto due scooter in piazzale Loreto all'alba. Gli agenti avevano trovato il fuggitivo - un 24enne già fermato altre volte alla guida ubriaco e drogato - a casa sua, in zona Niguarda. Tre ore dopo lo schianto, l'alcol test aveva dato ancora esito positivo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "C'è un serpente nel mio giardino": chiama l'Enpa ma i volontari lo trovano morto con ferita in testa

  • Lite tra automobilisti degenera, agenti aggrediti all'incrocio: quattro denunce

  • Positivo al Covid esce e va in giro: uomo denunciato per 'diffusione di malattia infettiva'

  • Forti temporali e maltempo, allerta "arancione" a Monza e Brianza

  • Il bando per arruolare 60mila assistenti civici: saranno i 'controllori' (volontari) della Fase 2

  • Monza, è morta Rossana Lorenzini, la mamma di Pippo Civati

Torna su
MonzaToday è in caricamento