Incidente a Saronno: si indaga per omicidio colposo. Cordoglio nello sport locale

Molti i messaggi di solidarietà del mondo sportivo saronnese per la tragica scomparsa dei tre ragazzi in un incidente stradale

La scena dell'incidente

La procura di Busto Arsizio ha aperto un fascicolo per omicidio colposo per il tragico incidente stradale di venerdì sera, in seguito al quale tre ragazzi di 15, 16 e 21 anni (Alessandro Masini, Matteo Carnelli e Davide Greco) sono morti. Le tre salme saranno sottoposte all'autopsia, come da prassi. L'incidente si è verificato a Saronno, vicino al confine con Solaro, tra un camion e una Fiat Punto.

La prima ricostruzione parla di una manovra della Punto per accedere ad una stazione di servizio e di un impatto violentissimo con il cassonato, che proveniva dalla parte opposta. Il conducende di questo mezzo, un 25enne, è stato portato all'ospedale di Saronno, quello della Punto, un 22enne, al Niguarda di Milano. 

E il Saronnese si stringe intorno alle famiglie e agli amici dei tre giovanissimi deceduti. Numerosi i messaggi di cordoglio anche da parte delle autorità e delle squadre di calcio: Greco era dirigente alla Lokomotiv, di cui il fratello è uno degli allenatori, ma anche Masini e Carnelli praticavano il calcio ed erano molto vicini al mondo dello sport locale.

La Lokomotiv Saronno, in particolare, ha voluto ricordare Davide Greco: "Sei un compagno di squadra, un amico, un allenatore, un burlone, sei uno spasso, ci fai ridere anche nelle sconfitte, ci racconti le tue avventure bizzarre, sai risollevare l’umore anche nei momenti difficili… per questo ti chiediamo per favore di farlo anche questa volta. Dacci la forza di andare avanti, regalaci il tuo sorriso ovunque tu sia. Facci sentire forti!", il messaggio integrale, davvero toccante ed emozionante, della Lokomotiv. E la Gs Robur, società "gemellata" con la Lokomotiv, ha voluto lanciare una raccolta di offerte che saranno devolute alla famiglia di Greco.

Guarda il video

video2-2

Gli altri due ragazzi, Alessandro Masini e Matteo Carnelli, fino all'anno scorso giocavano nella Us Rovellese, società calcistica di Rovello Porro, il paese in cui risiedevano lo stesso Matteo e Davide, mentre Alessandro abitava a Saronno. Alessandro e Matteo frequentavano la stessa scuola, il Prealpi di Saronno, ed erano legatissimi l'uno con l'altro.

Poco dopo lo schianto, l'arrivo dei vigili del fuoco e dei sanitari sul posto: i pompieri hanno liberato i corpi dei ragazzi, incastrati tra le lamiere della vettura, e il personale medico ha cercato in tutti i modi di rianimare i giovanissimi. Sul luogo dell'incidente anche i parenti e gli amici (che stavano aspettando i quattro a bordo della Punto ad una festa): strazianti alcuni momenti come la suoneria di un telefono dei ragazzi, fatta squillare dalla mamma, a cui nessuno ha risposto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Esselunga, otto Mini vinte nei supermercati di Monza e Brianza

  • Follia a Sesto: mamma si lancia col furgone contro la caserma dopo l'arresto del figlio

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Incidente in A4, travolto da un'auto mentre viaggia in bici in autostrada: morto un uomo

  • Maxi controllo in Brianza, 70 auto fermate in poche ore: multe e patenti ritirate per l'alcol

  • Precipita nel vuoto da una cascata di ghiaccio: Lorenzo muore sotto gli occhi dei suoi amici

Torna su
MonzaToday è in caricamento