Due signore investite in via Ferrari: morta una donna di 90 anni

La vittima non ce l'ha fatta. Ancora ricoverata in ospedale la figlia, 67 anni

L'incidente (Foto Bennati/MonzaToday)

Non ce l'ha fatta la donna di 90 anni che venerdì sera è stata travolta da una Lancia Ypsilon in via Ferrari a Monza mentre attraversava la strada insieme alla figlia di 67 anni.

A travolgerle e a farle cadere a terra, sull'asfalto, è stata una utilitaria condotta da un 26enne monzese che ora è indagato per omicidio stradale. La Lancia Ypsilon sulla quale il giovane viaggiava aveva il finetrino rotto e il danno era stato riparato con un cellophane che però venerdì sera, sotto la pioggia, ha sortito solo l'effetto di ostruire ancor più la visibilità del conducente che, svoltando in via Amati, non si è accorto delle due donne che attraversavano la strada e le ha investite. Sia la vettura che i due pedoni avevano il semaforo verde ma l'auto, svoltando, non ha dato precedenza a chi si trovava sulle strisce pedonali.

In via Ferrari, a preoccupare di più sono state le condizioni della più anziana delle due. La signora ha riportato un brutto trauma cranico e, subito dopo l'impatto, ha perso conoscenza. All'arrivo del personale medico le due donne sono state trasferite in codice giallo all'ospedale di Vimercate.

Nonostante all'inizio le condizioni delle due vittime non parevano essere drammatiche, il sinistro ha avuto infine un esito tragico e martedì la più anziana delle due vittime, 90 anni, è deceduta. Restano gravi invece le condizioni della figlia che è ricoverata in prognosi riservata e per lei è stato disposto il trasferimento in un'altra struttura sanitaria per gestire l'emergenza.

La dinamica del sinisttro è al vaglio della polizia locale di Monza che ha aperto un'indagine per omicidio stradale. La notizia della morte della donna è stata diffusa solo mercoledì nel tardo pomeriggio, dopo l'annuncio ai familiari.