Cattivi odori dall'azienda, in un mese effettuati 12 sopralluoghi per la qualità dell'aria

Dopo le molestie olfattive provenienti dalla Tagliabue Gomme si attendono i risultati

Il Canister, lo strumento utilizzato per le campionature

Per capire l’origine dei cattivi odori provenienti dall’azienda Tagliabue Gomme, a Villasanta, ed escludere la presenza nell’aria di sostanze nocive, sono state effettuate alcune campionature. Ancora non sono stati resi noti i risultati - spiegano dal municipio - e saranno comunicati appena terminate le operazioni di analisi.

Solo nel mese di agosto la polizia locale ha effettuato dodici sopralluoghi nell’area. “L’Amministrazione e la Polizia locale stanno dedicando a questo problema grande attenzione da oltre un anno. Siamo contenti che questo impegno abbia portato finalmente a interventi concreti da parte degli enti competenti, a tutela della salute pubblica. Ricordo che questa azione ha anche contribuito a far eseguire all’azienda importanti lavori interni per l’ottenimento del Certificato prevenzione incendi, concesso dai Vigili del Fuoco la scorsa primavera” ha detto il sindaco Luca Ornago.

Per effettuare le campionature Arpa ha fornito il Canister, un apparecchio specifico. In via Petrarca, in una sola giornata, lo scorso 30 agosto 2019 sono stati effettuati due rilievi: uno alle ore 11.29, in una fase acuta di molestia olfattiva, poi alle ore 17.29, lontano dalla fase acuta, lo stesso tipo di rilievo è stato effettuato dal personale dell’Agenzia regionale protezione ambientale per un confronto a posteriori tra i valori. 

I campioni sono stati entrambi portati nel laboratorio di Arpa di Milano dove, con particolari procedure, i dati saranno estratti e poi comunicati. Le sostanze ricercate, indicate da ATS MB come nocive, sono: stirene, benzene, toluene, etilbenzene, xileni, butadiene e altri composti organici volatili.

In accordo con l’Amministrazione comunale, Arpa ha anche pianificato un monitoraggio della qualità dell’aria più articolato ed esteso che partirà in settembre e durerà tre settimane. Il programma prevede la collocazione sull’area interessata di cartucce assorbenti. Anche in questo caso i dati saranno poi estratti in laboratorio a cura di Arpa. 

Le campionature sono soltanto gli ultimi esiti di un percorso lungo che ha impegnato il comune insieme alla prefettura e all’Ats dalla scorsa primavera per promuovere accertamenti sulle caratteristiche dell’aria nei pressi dell’azienda di via Dante. Ora si attendono i risultati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per diversi metri dal palazzone abbandonato di Desio: 32enne gravissima

  • Il trucco a cui fare attenzione? Ha a che fare con una bottiglietta d’acqua

  • Controlli in un'officina a Muggiò, scoperto deposito di auto che "scottano"

  • Tragico incidente in moto: morto un uomo di 53 anni di Giussano

  • Maltempo a Monza, arrivano i temporali e scatta l'allerta: "Vento fino a 50km/h"

  • Tre chili di cocaina e marijuana nel controsoffitto del centro estetico: arrestato 41enne

Torna su
MonzaToday è in caricamento