Picchiata a sangue davanti ai figli piccoli: carabinieri arrestano marito violento

È successo nella serata di venerdì a Lentate sul Seveso. Arrestato un 51enne pakistano

Immagine repertorio

Un pakistano di 51 anni ha picchiato la moglie 40enne di fronte ai loro cinque figli. Il pestaggio è avvenuto venerdì sera. Le botte sono state così violente che la povera mamma ha subito una frattura al setto nasale. L’uomo è stato arrestato per violenza domestica.

La 40enne è finita all’ospedale dopo aver perso molto sangue dal naso. A chiamare i soccorsi sono stati i vicini di casa, spaventati dalle urla. Aveva anche un grave trauma cranico: la prognosi è di 21 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A provocare la discussione sembra siano stati i problemi economici della coppia. Lei non lavorava, lui faceva lavori saltuari. La donna, che non parla l’italiano, era totalmente sottomessa al marito. Ora a portare avanti la famiglia dovranno pensarci i due figli più grandi, già maggiorenni. Sembra che le violenze andassero avanti da anni: mai però prima d’ora la donna aveva mai osato denunciare il marito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "C'è un serpente nel mio giardino": chiama l'Enpa ma i volontari lo trovano morto con ferita in testa

  • Lite tra automobilisti degenera, agenti aggrediti all'incrocio: quattro denunce

  • Positivo al Covid esce e va in giro: uomo denunciato per 'diffusione di malattia infettiva'

  • Monza, è morta Rossana Lorenzini, la mamma di Pippo Civati

  • Il bando per arruolare 60mila assistenti civici: saranno i 'controllori' (volontari) della Fase 2

  • Forti temporali e maltempo, allerta "arancione" a Monza e Brianza

Torna su
MonzaToday è in caricamento