Getta a terra mille euro di cocaina e cerca di scappare: pusher arrestato dai carabinieri

È successo a Liscate, nei guai due cittadini marocchini di 34 e 44 anni

Immagine repertorio

Aveva in mano oltre mille euro di cocaina e quando ha visto i carabinieri ha cercato di disfarsene. L'epilogo? Due marocchini arrestati con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. È successo a Liscate nella serata di lunedì 15 ottobre, come riferito dai militari della compagnia di Cassano d'Adda.

Gli investigatori erano sulle loro tracce da diversi giorni. Nella serata di lunedì, durante un servizio di appostamento, è scattato il blitz: i carabinieri hanno notato uscire dall'abitazione un cittadino magrebino in possesso di un involucro in cellophane che, alla vista della pattuglia, tentava di disfarsi gettandolo a terra, venendo tuttavia bloccato al termine di una breve fuga. Dopo aver accertato che il sacchetto conteneva 31 grammi di cocaina in singole dosi, i militari hanno sequestrato la somma di 80 euro in suo possesso, estendendo la perquisizione all’interno della propria abitazione. 

Tra le mura di casa hanno trovato un 44enne marocchino, sorpreso con addosso due dosi di cocaina e 210 euro in contanti, somma di cui è riuscito a dimostrare la provenienza ai carabinieri. Entrambi sono stati dichiarati in stato di arresto: dopo aver trascorso la notte in camera di sicurezza sono stati processati per direttissima dal tribunale di Milano. Rispettivamente sono stati sottoposti alla custodia cautelare in carcere a “San Vittore” e all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Monticello: trovati i due giovani che si sono schiantati sulla rotonda a 160 km/h

  • Bimba di 10 anni di Villasanta muore in un incidente mentre è in vacanza con i genitori in Tunisia

  • Guida una moto senza patente, revisione né assicurazione, multa da oltre 6mila euro

  • Autovelox in Lombardia, dove sono i controlli della velocità dal 9 al 15 settembre: le strade

  • Grave incidente a Monza di ritorno dopo motoraduno, l'appello: "Aiutateci a trovare il nostro angelo custode"

  • Niente più code per la scelta del medico di base e per le esenzioni: ecco il numero per le prenotazioni

Torna su
MonzaToday è in caricamento