Divieto di ingresso in Italia, albanese inventa una nuova identità

La scoperta durante un controllo a Lissone

Per lui era scattato il divieto a entrare in Italia per cinque anni. Così, un cittadino albanese si era inventato una nuova identità, scrivendo sulla carta di identità di essere greco. Ma i carabinieri, che di documenti ne vedono tanti, hanno subito scoperto il maldestro camouflage. E’ accaduto a Lissone, in una casa di corte non lontano dal centro storico.

Quando, mercoledì alle 17 i militari lo hanno perquisito, hanno girato e rigirato più volte tra le mani quella carta di identità. La decisione di fare una verifica in centrale operativa, si è rivelata azzeccata: il sedicente greco in realtà era un albanese.

La scoperta è avvenuta grazie anche a un controllo delle impronte digitali. Nel novembre del 2017 era già stato accompagnato al porto di Bari, fatto salire su una nave e diretto al suo Paese, con il divieto di retromarcia per 5 anni. Da qui, le manette e il trasferimento in carcere a Monza.

Potrebbe interessarti

  • La scopa elettrica senza fili conviene per davvero?

  • Il colore di capelli più cool dell’estate? È l’Icy White

  • Casa piccola? Gli errori da non fare quando la si arreda

  • Fuga da Monza: in mountain-bike da Paderno al traghetto di Leonardo

I più letti della settimana

  • Malore mentre fa il bagno nell'Adda, 42enne muore dopo essere stato soccorso in acqua

  • Grosso incendio alla stazione di Monza: fumo in tutta la zona

  • Evade ma l'auto va in panne sotto il temporale, soccorso dai carabinieri e arrestato

  • Incidente in tangenziale Est a Carugate, auto finiscono fuori strada e una si ribalta: due feriti

  • Perde il controllo della moto in Valassina e cade sulla rampa a Monza: soccorso 73enne

  • Sta male mentre fa il bagno, morto Said "pilastro" della comunità islamica di Carnate

Torna su
MonzaToday è in caricamento