Prende a testate un rivale durante una lite: marocchino in arresto

Il diverbio è avvenuto in strada lunedì sera: dalle parole un 66enne marocchino è passato alle mani e ha iniziato a colpire a testate un italiano di 50 anni. In quel momento di lì è passata una pattuglia dei carabinieri

Ricoverato con una frattura scomposta al setto nasale

A evitare che la situazione degenerasse e accadesse qualcosa di peggio è stato solo il pronto intervento dei carabinieri che lunedì sera, per caso, durante un pattugliamento della zona, transitavano per le vie cittadine di Renate.

​In strada i militari hanno notato due persone litigare animatamente e passare dalle parole alle mani: il diverbio era sorto per futili motivi e questioni di scarsa rilevanza tra due uomini entrambi residenti in paese, uno di origine marocchina e l'altro italiano.

I toni si erano scaldati fino al punto che il marocchino, 66 anni, ha inziato a prendere a testate il rivale italiano 50enne.

La furia e la violenza dell'uomo non si è placata nemmeno alla vista dei carabinieri che hanno immediatamente arrestato l'auto e si sono lanciati a dividere i due.

Sul posto è intervenuta anche un'ambulanza per prestare soccorso al 50enne ferito. Per lui è stato disposto il ricovero al San Gerardo dove i medici hanno rilevato una frattura scomposta al setto nasale e una prognosi di 25 giorni.

L'aggressore invece è stato arrestato per lesioni personali in flagranza di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Incidente sulla Milano-Meda, schianto tra auto e camion: grave 45enne

  • Caponago, la strada diventa bianca: rintracciato camion autore dello "sversamento"

  • Nuova apertura supermercato Coop a Monza, si cerca personale: ecco le offerte di lavoro

  • Il gelato più buono ha il sapore di Monza: l'Albero ancora nella classifica del Gambero Rosso

  • Cambio di insegna da Rex a Unes, in Brianza aprono i battenti quattro nuovi supermercati

Torna su
MonzaToday è in caricamento