Pesta a sangue la sorella, cerca di ucciderla con una bicicletta

Arrestato un 26enne italiano di origine russa

Sul posto i carabinieri

Un italiano d'adozione di origine russa 26enne pregiudicato è stato arrestato dai carabinieri di Carugate nei giorni scorsi dopo aver reso la vita della sorella 29enne un vero e proprio inferno.

Secondo quanto riportato dai militari, l'uomo da tempo vessava la parente: la continuava a minacciare di morte, e le aveva anche puntato un taglierino alla gola.  

L'ultimo episodio l'altro giorno: ha cercato di ferirla mortalmente scagliandole con forza addosso una bicicletta, complice l'alcol. E ancora insulti, sputi, manate.

La donna, così, stanca dell'ennesima aggressione, ha cercato l'aiuto dei carabinieri che sono intervenuti immediatamente. Prima aveva sempre cercato di non denunciarlo nonostante i suoi comportamenti. La ragazza era barricata in casa mentre il fratello, fuori di sè, l'aspettava fuori armeggiando con la bicicletta.

I militari l'hanno arrestato e portato in carcere a San Vittore. Ora dovrà rispondere di maltrattamenti reiterati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per diversi metri dal palazzone abbandonato di Desio: 32enne gravissima

  • Il trucco a cui fare attenzione? Ha a che fare con una bottiglietta d’acqua

  • Controlli in un'officina a Muggiò, scoperto deposito di auto che "scottano"

  • Tragico incidente in moto: morto un uomo di 53 anni di Giussano

  • Maltempo a Monza, arrivano i temporali e scatta l'allerta: "Vento fino a 50km/h"

  • Tre chili di cocaina e marijuana nel controsoffitto del centro estetico: arrestato 41enne

Torna su
MonzaToday è in caricamento